Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

GENNARO CALABRESE TORNA A REGGIO CALABRIA E A ROCCELLA JONICA

139

Gennaro Calabrese torna a Reggio Calabria, sua città natale, e anche in provincia. L’attore comico e volto e voce di “Alice Tv” e radio “Kiss Kiss”, approda in riva allo Stretto con l’esilarante spettacolo “Gennaro Calabrese show”. Un imitatore inimitabile, espressione di un’Italia che conserva il gusto dell’ironia. L’evento, organizzato dalla “Pharos teatro”, di Antonio Caracciolo, vedrà il noto artista venerdì 26 Aprile in scena convento dei minimi di Roccella Jonica, alle ore 21, mentre domenica, 28 aprile, alle ore 18.00 al cine-teatro “Il Metropolitano” di Reggio Calabria. Due ore di puro live nel quale l’artista proporrà in modo rinnovato ed originale, i personaggi, le gag ed i numeri migliori del suo vivace repertorio. Musiche, monologhi, imitazioni, canzoni, sketch in un solo atto: tutto in una sera e soprattutto, tutto per la sua amata città e provincia. «Catapulterò in quel mondo patinato della televisione ogni spettatore- ha dichiarato Calabrese- attraverso illustri personaggi dal mondo dello sport, della musica, della politica, del piccolo schermo. È uno show fresco e divertente; non mancheranno sorprese e poi, affronterò con molta leggerezza ma sempre con rispetto, temi di attualità e cultura. Insomma- ha concluso- sarà un viaggio nel meraviglioso mondo dello spettacolo visto da un Calabrese doc». Gennaro infatti, diverte il pubblico ormai da parecchi anni ed è riuscito con la sua innata verve, semplicità ed educazione, ad entrare nei cuori di grandi e bambini caratterizzando più di 100 personaggi tra quelli più illustri del nostro Paese, con pungente ironia e contenuti di alto profilo autoriale per un repertorio in continua evoluzione. Il nostro Gennaro Calabrese è un grande amico del mondo dello spettacolo e le sue imitazioni sono veri omaggi a chi non c’è più e a chi invece, ancora oggi lotta, si batte e vive per un’Italia più giusta. Sicuramente, il padre di tutti gli imitatori Alighiero Noschese avrebbe riconosciuto il talento di Gennaro approvando la sua satira elegante e mai con un retrogusto sulfureo. Antonio Caracciolo ci teneva moltissimo ad averlo in cartellone costruendo un percorso contaminato a 360 gradi, partendo dalla prosa, passando per la tragedia, fino ad arrivare alla comimedia. Un Teatro quello di PHAROS dove il testo diventa pretesto di una riflessione sempre più difficile del mondo che ci circonda pieno di “parole” e pochi “ascoltatori”. Una “‘Arena” che Caracciolo definisce Antropocentrica e di rilievo nazionale, fresca, sperimentale, ma soprattutto fruibile a chiunque.

Antonio Caracciolo

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.