IL LIBRO CAPOLAVORO DEL CAPITANO MARCELLO GIOVANNI NOVELLO

449

E’ un intellettuale di gran livello, Marcello Giovanni  Novello. Sposato, padre di due ragazze, è appassionato studioso di storia contemporanea e collezionista di volumi e pubblicazioni d’epoca.

Da molti anni impegnato nel volontariato, Novello e’ membro di alcune associazioni a carattere storico, educativo, sociale e culturale ed è Capitano Commissario in congedo del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, Ausiliario delle Forze Armate dello Stato.
Ha scritto alcuni saggi storici sulla C.R.I. e sul suo Corpo Militare pubblicati presso note Case Editrici nazionali e, per Marvia Edizioni, è stato coautore di “Sotto un’unica bandiera – La Croce Rossa Italiana nella Seconda Guerra Mondiale”.
Collabora, inoltre, a diverse riviste a tema storico militare.
Per la sua attività volontaristica, culturale e divulgativa ha ricevuto diversi riconoscimenti ed è stato insignito dell’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e di altre prestigiose decorazioni italiane e straniere. Nel suo libro, in copertina al servizio, Novello, in modo chiaro ed esaustivo, con un linguaggio scorrevole, tratta una storia molto toccante e interessante. Siamo nel Congo, nel 1960. Una nazione da poco indipendente e già scossa da ribellioni e se-cessioni, un mondo diviso tra russi e americani in cui ogni scintilla avrebbe potuto accendere la miccia di una guerra nucleare, un esercito voluto dall’ONU e formato da militari di 31 nazioni contrapposto ad orde di ribelli sanguinari e mercenari senza scrupoli.  Tra tutti, un solo Contingente disarmato, quello italiano, composto da un Ospedale da Campo della Croce Rossa e da personale e velivoli della 46ª Aerobrigata dell’Aeronautica Militare. Il libro racconta le vicende dei militari della C.R.I. e le inquadra nel burrascoso contesto di quella guerra ormai dimenticata, mostrando, con un ricco corredo iconografico in gran parte inedito, come un pugno di uomini lontani dalla patria e con mezzi sempre più ristretti riuscì a svolgere il proprio dovere umanitario nei confronti di chiunque, amici e nemici, regolari e ribelli, mercenari e popolazione indigena. La prefazione del volume e’ stata curata dall’Ispettore e Numero Uno italiano del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana, il generale Gabriele Lupini. Un plauso all’ennesima eccellente opera di Marcello Novello e’ pervenuto dal responsabile Naapro reggino, dottor Francesco Principato.

Marcello Giovanni Novello

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.