Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

‘NDRANGHETA: RIEDO MINACCIA OPERAI A FUNERALE, “NON PARLATE CON KLAUS DAVI”

469

Assunzioni secondo logiche di lottizzazione mafiosa, denuncia Davi

 

Benché sia stato sospeso dal posto di lavoro, il presunto boss Gioacchino Riedo, di fatto ‘supervisor’ delle società che forniscono servizi di pulizie a Trenitalia a Reggio Calabria, si è presentato due giorni fa ai funerali di un operaio morto per tumore minacciando diversi operai: «A breve tornerò e per alcuni di voi saranno ca… amari! La dovete smettere di parlare con Klaus Davi!» Secondo il massmediologo, che pubblica la notizia sul proprio profilo Facebook (https://www.facebook.com/klaus.davi.9/posts/646353285778508), Riedo sarebbe un uomo appartenente al clan dei Labate legato a molte famiglie di Archi e avrebbe il totale controllo di società che forniscono servizi di pulizie. Davi ha dedicato numerosi servizi alla vicenda, dando anche notizia di almeno un sopralluogo delle forze dell’ordine nei giorni scorsi nei cantieri. Klaus Davi ha segnalato, oltre alle numerose irregolarità amministrative, anche il fatto che le assunzioni avvengano, stando alle testimonianze di decine di diversi operai raccolte dal noto massmediologo, secondo una logica di vera e propria lottizzazione fra i clan, in primis di Archi, ma anche e soprattutto del Gebbione, feudo dei Labate.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.