Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Polo delle arti, Abramo riunisce gli “stati generali” della cultura

117

Riunione al Comune di Catanzaro per creare un’unità di intenti ai fini della partecipazione al bando del Miur. Il sindaco: «Occasione da non perdere»

Comune, Provincia, istituzioni e associazioni artistiche unite per partecipare al bando del Miur finalizzato alla creazione di un polo delle arti regionale a Catanzaro. È l’idea lanciata dal sindaco Sergio Abramo, che ha riunito a Palazzo De Nobili tutti i responsabili dei grandi eventi e contenitori culturali del capoluogo: Fondazione Politeama, Accademia di Belle arti, Istituto superiore di studi musicali Tchaikovsky, Università Magna Graecia, Magna Graecia film festival, Festival d’Autunno, Armonie d’arte, Marca, Altrove festival, Catanzaro design week, teatro Comunale, Museo del Rock, 4Culture e Amici della musica. «Il bando per la creazione di un polo delle arti in ogni regione – ha sottolineato il sindaco – è un’occasione che Catanzaro può e deve cogliere al volo. Questa città ha i titoli, le manifestazioni e le idee per centrare questo importante obiettivo che la aiuterebbe ad acquisire ulteriore consapevolezza e autorevolezza in un settore – quello della cultura – nel quale sono stati fatti tanti passi avanti nel corso degli ultimi anni». Abramo ha ringraziato i partecipanti per aver aderito al suo invito, e ha sottolineato quanto «il Polo delle arti istituzionalizzerebbe la sinergia che, nei fatti, si è già instaurata da un pezzo fra tutti gli enti coinvolti». La riunione convocata in Comune, alla quale ha partecipato anche il vicesindaco e assessore alla cultura, Ivan Cardamone, è solo la prima di una serie di incontri che nelle prossime settimane vedranno tutti i soggetti coinvolti partecipare alla definizione della proposta progettuale. A breve verrà infatti istituito un tavolo di lavoro per stilare lo statuto alla base del costituendo Polo delle arti di Catanzaro. «Aver convocato le principali realtà culturali storicizzate più rappresentative della città – ha aggiunto Abramo – risponde anche all’obiettivo immediato di garantire una migliore promozione e programmazione nel settore a beneficio del territorio. Catanzaro è riconosciuta quale modello di riferimento regionale nell’ambito della produzione culturale ed è fondamentale muoversi in anticipo sui tempi, e in maniera concertata, per compiere un ulteriore salto di qualità».

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.