Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

PRESENTATA A ROMA LA XX EDIZIONE DI PRIMAVERA DEI TEATRI FESTIVAL

179

L’Assessore regionale all’Istruzione, Attività Culturali, Università e Alta Formazione, Maria Francesca Corigliano, ha partecipato in videoconferenza alla presentazione della ventesima edizione del Festival Primavera dei Teatri, tenutasi a Roma presso la Delegazione della Regione Calabria.
Alla conferenza stampa hanno preso parte il direttore generale della Direzione Spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Onofrio Cutaia, il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, la dirigente della Delegazione regionale di Roma, Ersilia Amatruda, uno dei due direttori artistici del festival assieme a Dario De Luca, Saverio La Ruina e il direttore esecutivo di Primavera dei Teatri, Settimio Pisano.
La ventesima edizione che si svolgerà dal 25 maggio al 1 giugno a Castrovillari, celebra, oltre all’importante anniversario, il finanziamento congiunto di Regione e Mibac per il sostegno del festival, sulla cui valenza si è positivamente espresso il direttore Cutaia, che ha rimarcato l’importanza di un appuntamento consolidato e qualificato in ambito teatrale nel Mezzogiorno.
L’Assessore Corigliano ha sottolineato “l’importanza del traguardo raggiunto dal festival Primavera dei Teatri, ottenendo il riconoscimento ministeriale proprio grazie al finanziamento triennale 2017 – 2019 messo a disposizione dalla Regione Calabria, attraverso il bando per i “Grandi eventi internazionali”. In virtù di questo – ha proseguito l’Assessore – Primavera dei Teatri vanta un cofinanziamento regionale di 200.000 euro annui, che si traducono in opportunità e sicurezza nella programmazione, per confrontarsi più adeguatamente con esperienze italiane ed estere e sviluppare progetti che incidono favorevolmente su un territorio particolarmente ricco di bellezza e cultura come è quello di Castrovillari e del Parco Nazionale del Pollino in cui il festival si realizza. La programmazione regionale sulle attività culturali iniziata dal Presidente Mario Oliverio ha messo a disposizione 25 milioni di euro in due anni tra 2017 e 2018 e si inscrive nella più generale strategia di valorizzazione dei beni culturali che ha recentemente portato allo stanziamento di 72 milioni di euro da parte della Giunta regionale per il recupero del patrimonio materiale in Calabria e ai bandi di 136 milioni di euro a favore delle attività nei borghi della nostra regione. Ringrazio particolarmente il direttore del Ministero, Onofrio Cutaia, – ha concluso l’Assessore – per la sensibilità e l’attenzione mostrata verso la realtà di Primavera dei Teatri e dell’impegno che si sta profondendo in Calabria in ambito culturale, e ricordo l’avvio della nuova legge regionale sul teatro che ha messo a bando per il 2018 risorse per 945.000 euro solo sulla produzione, con un record storico per la nostra regione. A tutti i curatori e gli organizzatori del festival Primavera dei Teatri va il mio plauso per gli obiettivi raggiunti e gli auguri di buon lavoro per questa nuova, ricca edizione, di cui apprezzo molto l’inclusione di grandi artisti internazionali e di produzioni calabresi e l’impegno riservato, in particolare, a bambini e ragazzi, importante per la formazione di un pubblico più consapevole”. Il direttore amministrativo Settimio Pisano e il curatore Saverio La Ruina hanno ringraziato la Regione Calabria e il Ministero per il sostegno assicurato e hanno presentato il cartellone in scena a Castrovillari dal 25 maggio al 1 giugno nel centro storico della città del Pollino.
In 8 giorni verranno ospitate 23 compagnie, ben 14 saranno i debutti, di cui 2 in anteprima nazionale assoluta, 9 gli artisti stranieri coinvolti, 3 gli incontri e 6 le performance che andranno ad arricchire la programmazione. Tra i maggiori ospiti Jan Fabre, il grande poliedrico artista di fama internazionale. E poi ancora Roberto Latini, Atir Teatro Ringhiera con Valentina Picello e Chiara Stoppa, Pier Lorenzo Pisano, Carullo e Minasi, Michele Santeramo e Salvatore Tramacere, Stivalaccia Teatro, Paola Fresa, Milvia Marigliano con Dario De Luca, Kronoteatro, Teatrino Giullare, Sutta Scupa, Crampi, Teatro Dallarmadio, la compagnia ateniese Nova Melancholia, Scimone Sframeli, Centro Rat, Bartolini/Baronio, Scena Nuda.
Previsti anche incontri con Goffredo Fofi, Claudio Longhi, Dario Tomaselli e la presentazione dei progetti “Europe Connection. La drammaturgia europea in Calabria” e “BeyondtheSound”, quest’ultimo con giovani drammaturghi brasiliani e argentini.
Europe Connection, in particolare, realizzato in collaborazione con Fabulamundi Playwriting Europe riguarda tre coproduzioni che coinvolgono tre autori stranieri, Maxi Obexer (Austria), Victoria Szpunberg e Esteve Soler (Spagna), e tre compagnie calabresi – rispettivamente Teatro della Maruca /Anomalia Teatri, Compagnia Ragli, Divina Mania – che saranno affiancati nel lavoro da tre critici teatrali nazionali. f.d.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.