AMBIENTE: PARTITI DA LOCRI I ‘VENERDI PER IL FUTURO’

177

Avviati anche nella Locride i ”venerdì per il futuro”. A volerli fortemente ed a organizzarli è stato il movimento spontaneo “A PATH FOR GAIA – MOVÌMUNDI”.
Gruppo, nato per iniziativa di alcuni docenti, e che in poco tempo è cresciuto oltre ogni aspettativa coinvolgendo tutti coloro che sono sensibili a problemi ambientali e motivate ad agire subito. Obiettivi principali dell’iniziativa sono:

– Acquisizione di una solida presa di coscienza della crisi climatica in atto e dei problemi e dei rischi ambientali conseguenti, attraverso la diffusione di informazioni che ricercatori e scienziati mettono a disposizione ormai da anni;

– Acquisizione di una sempre più solida consapevolezza che ciascuno di noi può agire e scegliere a favore dell’ambiente, attraverso la sensibilizzazione e la promozioni di azioni virtuose, che possono contribuire ad invertire la rotta su cui l’umanità si è pericolosamente incamminata a grande velocità;

– Acquisizione di una sempre maggiore consapevolezza che è necessario agire – anche e almeno – a livello delle amministrazioni locali, affinché anche esse facciano la loro parte e decidano e attuino provvedimenti rispettosi dell’ambiente e delle risorse che non sono infinite.
Ieri l’evento di lancio del movimento, che ha avuto svolgimento a Locri, sul lungomare, presso la statua della poetessa magno-greca locrese, Nosside; la scelta del luogo di partenza non è casuale, il messaggio vuole essere forte e chiaro: è dalla conoscenza e dalla cultura, messa a disposizione di noi tutti, che bisogna partire per invertire la pericolosa rotta. Il corteo si è mosso poi verso Piazza dei Martiri dove si svolto il flash mob “SIRTAKI”, per richiamare, ancora una volta, la nostra cultura d’origine. Non è stato tutto qui. Poco più tardi infatti il movimento si è spostato nei pressi di Palazzo della Cultura, dove è stato denunciato il non agire in modo sostenibile della nostra civiltà, il tutto al ritmo di percussioni, danze tribali e reading di poesia. Spazio anche alla documentazione scientifica con i referenti del WWF Calabria.
La prima tappa dell’iniziativa si è conclusa con la donazione a Locri di una panchina, realizzata con la tecnica a mosaico, in riciclo creativo di materiale offerto da diverse aziende locali. Tale opera, che vuole costituire il simbolo-memoriale di questa giornata ed il principio di questo percorso.
Intanto sono state annunciate altre due tappe: il 10 maggio a Siderno con una serie di eventi informativi ed il 17 maggio a Roccella Jonica con in programma eventi di tipo ludico – pratico – artistico.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.