Mar. Mag 11th, 2021

Oggi pomeriggio, nell’aula magna del seminario vescovile di Locri, alla presenza del Vescovo, monsignor Francesco Oliva, di sacerdoti, di quasi tutti i sindaci della Locride, del Presidente del Tribunale  e del Procuratore Capo di Locri, dei massimi esponenti delle Forze dell’ordine della città metropolitana, Sua Eccellenza il Prefetto, dott. Michele di Bari, ha salutato i convenuti, in rappresentanza della parte positiva del territorio ricevendo grandi espressioni di apprezzamento  e di vicinanza istituzionale. In tanti hanno evidenziato l’elevato livello culturale e professionale del Prefetto, Michele di Bari, amatissimo dalla popolazione onesta del territorio per la sua grande sensibilità e umanità. Un grande Uomo che ha segnato positivamente, la storia della Locride e della Città Metropolitana, per le proprie iniziative tese alla massima tutela della legalità e delle fasce deboli della società e per la lotta incisiva condotta contro la criminalità organizzata e contro la mentalità distorta e farisaica della mafia dei colletti bianchi. Al dottor di Bari sono pervenuti gli auguri di tutti per un ancor piu’ proficuo futuro, alla guida del Dipartimento Nazionale degli Interni per le libertà civili e l’immigrazione.

La sala stracolma di Autorità Istituzionali, Civili e Religiose.

Prefetto Michele Di Bari in visita a Polsi

 

Nel suo giro di incontri e di visite per salutare le varie realtà locali, il Prefetto di Reggio Calabria, dott. Michele Di Bari, promosso a Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, ha visitato anche il Santuario di Polsi.

Accolto dal vescovo di Locri-Gerace, monsignor Francesco Oliva, e dal Rettore del Santuario, don Tonino Saraco, il Prefetto ha voluto rendere omaggio alla Madonna, venerata a Polsi col titolo di Madre del Divin Pastore.

Dopo la visita, don Saraco ha ricordato la costante presenza in questi anni a Polsi del Prefetto (ha citato ad esempio il Convegno tenuto presso il Santuario con l’allora ministro Marco Minniti, l’inaugurazione del punto di presidio dell’Arma dei Carabinieri, ma anche altre attività) dichiarando: “Come Rettore del Santuario, posso affermare che molte cose fatte a Polsi sono anche frutto dell’impegno del Prefetto Di Bari”.

Locri 8 maggio 2019

L’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.