Mar. Mag 11th, 2021

L’11 maggio un grande numero di pellegrini “invaderà” la vallata

La guarigione di un bambino è la prima di tante straordinarie esperienze di fede che da oltre mezzo secolo accompagnano la storia del Santuario “Nostra Signora dello Scoglio”, luogo di culto mariano conosciuto nel mondo per le tante grazie e conversioni ottenute dai fedeli. Luogo di spiritualità che si prepara ad accogliere un ingente numero di pellegrini che l’11 maggio invaderanno pacificamente la vallata dove sorge l’Opera mariana fondata da Cosimo Fragomeni, per tutti fratel Cosimo, in occasione del 51. anniversario della Madonna dello Scoglio.

Ricco il programma liturgico per l’appuntamento annuale più importante della comunità di preghiera, che avrà inizio già la vigilia con l’atto di affidamento dei bambini a N.S. dello Scoglio e subito dopo la solenne fiaccolata mariana. A presiedere la concelebrazione eucaristica, a conclusione della quale avrà inizio l’esposizione del SS Sacramento e l’adorazione notturna, sarà il vescovo della Diocesi di Locri-Gerace Francesco Oliva, presente anche alle funzioni liturgiche programmate per questo speciale appuntamento di fede che si concluderà con la preghiera di fede per gli ammalati fatta dal mistico fondatore dell’opera mariana.

(fonte gazzetta del sud)

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.