A Reggio Calabria il focus su trapianti e leucemie organizzato dal CTMO

223

UOC Centro Unico Regionale Trapianti Cellule Staminali e Midollo Osseo (CTMO)
Dal 27 giugno il convegno nazionale con i massimi esperti del settore. Due giorni intensivi per ragionare e presentare le ultime novità scientifiche sulla  tecnica del trapianto e la cura delle leucemie acute.  Se ne discuterà giovedì 27 e venerdì 28 giugno, all’Hotel Excelsior, nel convegno “Il  trapianto allogenico nelle leucemie acute e la gestione delle complicanze”,  organizzato dall’U.O.C Centro Trapianti Midollo Osseo del Bianchi- Melacrino – Morelli, in sinergia con il Gruppo Italiano Trapianti di Midollo Osseo (GITMO) e con il  patrocinio di Ail Sezione “Alberto Neri” di Reggio Calabria e di Adspem Fidas Onlus.  Per l’occasione, a Reggio Calabria, confluiranno i massimi esperti italiani del settore  tra cui il prof. Fabio Ciceri, Direttore del programma Trapianti del San Raffaele di  Milano e neo eletto presidente del GITMO, la dr.ssa Francesca Bonifazi, direttrice del  Programma Trapianti del S. Orsola di Bologna e il Professore Andrea Bacigalupo del  Gemelli di Roma.  Saranno presenti, inoltre, i direttori di tutti i reparti di ematologia in Calabria: il dr  Bruno Martino, dr. Stefano Molica e dr. Massimo Gentile, al fine di promuovere e  valorizzare un programma di cura standardizzato a livello regionale.  «Il CTMO è l’unico centro in Calabria ad effettuare la pratica del trapianto di midollo,  lavorando in rete con tutte le ematologie calabresi – afferma il Dr. Massimo Martino,  direttore del reparto dal 2017. Nel corso della sua attività ventennale – continua -sono  stati effettuati più di 2.200 trapianti ed è un centro accreditato dal Centro Nazionale  Trapianti e dal JACIE, organismo europeo che attesta la qualità del servizio clinico  erogato. Per la prima volta il GITMO ha deciso di organizzare un evento Educazionale  nella nostra città e questo è motivo di orgoglio per tutto il personale del programma. trapianto ed anche per il GOM di Reggio Calabria» – conclude Martino che, dallo
scorso mese di maggio, è anche nel direttivo nazionale GITMO.  Il Centro Trapianti Midollo Osseo (CTMO) di Reggio Calabria, nato nel 1992, quale  unica struttura regionale idonea ad effettuare questo tipo di attività, è conosciuto, a  livello nazionale, per l’alta professionalità e formazione del personale medico,  infermieristico e biologo che lo compongono. La struttura reggina afferisce al Gruppo  Italiano Trapianti di Midollo Osseo (GITMO), fondato nel 1987 come punto d’incontro  per medici ed infermieri che si occupano di trapianto di midollo osseo e di cellule
staminali emopoietiche impiegati per la cura di patologie ematologiche, oncologiche  e genetiche e a cui aderiscono oggi ben oltre 100 Programmi Trapianto italiani. Gli obiettivi primari che il GITMO persegue sono quelli di stabilire linee guida per  attività cliniche di trapianto di cellule staminali emopoietiche, registrare, censire ed  analizzare l’attività trapiantologica italiana attraverso il Registro Nazionale ed, infine,  coordinare e promuovere studi clinici e biologici, supportati dalle informazioni  emergenti dai dati dei pazienti trapiantati. Si propone di diffondere informazioni scientifiche, organizzando convegni come  quello previsto a Reggio Calabria, mantenendo rapporti con Università, Ministeri di  riferimento, Enti nazionali ed internazionali caratterizzati da finalità similari.

 

lr-ecodellalocride.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.