Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

CATANZARO: RINVIATI A GIUDIZIO PER PRESUNTO ABUSO D’UFFICIO IL PRIMARIO PROF. INDOLFI E IL DIRIGENTE ASP DE FILIPPO

170

I due avrebbero modificato un documento per attestare falsamente la partecipazione di Indolfi ad una riunione regionale di coordinamento relativa alla “Rete Sindrome Coronarica Acuta” programmata per il 7 maggio 2014, alterando la data. A denunciare il fatto è stato l’avvocato Luca Occhionorelli, il cui padre Antonio morì nell’Utic del Policlinico di Catanzaro il 9 maggio 2014, dopo quattro giorni di degenza. Il legale aveva sollevato censure sulla documentazione fornita dal Policlinico ″per dimostrare l’assenza dal reparto di Indolfi il 7 maggio.

 

Sulla morte di Antonio Occhionorelli intanto è in fase dibattimentale il processo a carico di Pasquale Mastroroberto, cardiochirurgo nel Policlinico e Luigi Irrera, Pasquale Napoli e Giuseppina Mascaro, medici cardiologi in servizio nel reparto Utic.

Per quanto riguarda Indolfi, i legali della famiglia Occhionorelli, si sono opposti alla terza richiesta di archiviazione, dopo che la prima era stata immediatamente ritirata a seguito di opposizione della famiglia Occhionorelli e la seconda riproposta ma non accolta dal Gip che aveva disposto ulteriori indagini finalizzate alla verifica della presenza di Indolfi nel reparto l’8 maggio 2014. Sulla terza opposizione alla richiesta di archiviazione, l’udienza davanti al gip è fissata per il 10 luglio.

Gazzettadelsud.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.