IMPRESA INFORMATICA DEL REGGINO EVADE IL FISCO: ESEGUITO SEQUESTRO PREVENTIVO DI BENI PER CIRCA 900.000 EURO

306

 

I militari della 2ª Compagnia della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, nell’ambito delle attività volte al contrasto dei fenomeni di illegalità economico – finanziaria hanno dato esecuzione, su disposizione della Corte di Appello di Reggio Calabria, ad un provvedimento di sequestro preventivo per equivalente avente ad oggetto disponibilità bancarie, beni mobili ed immobili fino alla concorrenza delle imposte evase, per un importo di circa 800.000 euro –  nei confronti di una società di capitali della piana di Gioia Tauro operante nel settore alimentare.

L’attività investigativa che ha portato al provvedimento di sequestro in rassegna, ha consentito di accertare l’omessa presentazione della dichiarazione annuale da parte della società controllata nonché l’occultamento e distruzione delle scritture contabili obbligatorie. Tali condotte hanno reso particolarmente difficoltosa la ricostruzione dell’effetti giro facente capo alla stessa. Tuttavia, attraverso il determinante ausilio del patrimonio informativo costituito dalle banche dati in uso al Corpo, è stato possibile ricostruire in maniera analitica la base imponibile sottratta ad imposizione fiscale, pari ad un ammontare complessivo di circa 3 milioni di euro.  

L’attività ispettiva svolta dalle Fiamme Gialle testimonia ancora una volta l’impegno del Corpo nell’azione di contrasto all’evasione fiscale, a salvaguardia delle imprese che operano correttamente e dei cittadini onesti.

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.