Dom. Mag 16th, 2021

“Rischio un secondo processo per volere di un amministratore che, secondo quanto fa trapelare il Viminale, sarebbe andato ad omaggiare una famiglia mafiosa in occasione di un funerale di un boss. Se questo fatto fosse dimostrato sarebbe gravissimo poiché nella semantica mafiosa avrebbe un solo significato inequivocabile e tragico significato”. Lo ha dichiarato Klaus Davi giornalista, neo consigliere comunale del comune calabrese di San Luca, per il quale la Procura di Termini Imerese ha chiesto un secondo processo dopo la querela nei suoi confronti presentata dal sindaco di Mezzojuso Salvatore Giardina. Nei confronti di quest’ultimo il giornalista aveva espresso duri giudizi durante una puntata della trasmissione “Non è l’arena” dedicata alla vicenda delle sorelle Napoli. “Salvini sa che sono praticamente l’unico imputato di questa vicenda? Che potrei essere l’unico a pagare? Che mi pago da solo l’avvocato? Il Ministro degli Interni è a conoscenza che per riportare la democrazia a San Luca sono sceso in Calabria senza paracadute lavorando anche per lui? Spero che qualcuno dei suoi glielo dica – conclude il giornalista – perché ultimamente l’ho sentito poco e mi dispiace molto”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.