Mani della ‘Ndrangheta sull’Emilia, arresti in corso. Impiegati oltre 300 uomini.

350

 Le indagini nei confronti dei presunti appartenenti alle famiglie di ‘ndrangheta sono state coordinate dal Servizio centrale operativo (Sco) della Polizia e condotte dagli uomini della Squadra mobile di Bologna incollaborazione con quelle di Parma, Reggio Emilia e Piacenza.

   Gli arrestati sono accusati a vario titolo di associazione di stampo mafioso, estorsione, tentata estorsione, trasferimento fraudolento di valori, intermediazione illecita e sfruttamentodel lavoro, danneggiamento e truffa aggravata.

   Per eseguire le misure cautelari, in diverse città dell’Emilia Romagna, sono impegnati oltre 300 agenti. I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 10.30 in questura a Bologna alla presenza del procuratore Giuseppe Amato, del direttore della Direzione centrale anticrimine della Polizia Francesco Messina e del direttore dello Sco Fausto Lamparelli.

 

   

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.