Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Marina di Gioiosa Ionica: Sono partiti i lavori di restauro conservativo e valorizzazione del Teatro Romano

209

Sono partiti i lavori di restauro conservativo e valorizzazione del Teatro Romano di Marina di Gioiosa Ionica. L’intervento, possibile grazie al finanziamento ottenuto dall’Amministrazione Vestito, è stato progettato e sarà coordinato e condotto dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Reggio Calabria. “Siamo felici che arrivi a realizzazione una delle azioni per la quali ci siamo più spesi nel corso del nostro mandato”. Queste le parole di soddisfazione dell’ex primo cittadino, Domenico Vestito. “Nel nostro programma di governo per la città un ruolo privilegiato era stato assegnato alla piena valorizzazione dei tre beni culturali più importanti presenti a Marina di Gioiosa Ionica, che ne fanno un unicum in Calabria, il Teatro Romano, la Torre Spina e la Torre Galea. In cinque anni, con impegno costante, seria progettualità e intensa passione, per questi tre tesori dell’arte abbiamo ottenuto ben 735.000,00 euro di finanziamenti, che consentiranno di dare nuova vita a luoghi identitari per la città. Abbiamo lavorato in strettissima sinergia e proficua collaborazione con il Segretariato Regionale ai Beni Culturali, guidato da un dirigente pubblico di primissimo livello e innamorato autenticamente della Calabria, quale è Salvatore Patamia. Così come efficacissima è stata la cooperazione con la Soprintendenza, in modo particolare con i funzionari Maria Reggio e Alfredo Ruga. Fondamentale, poi, il supporto dell’allora responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale, Angela Alfieri”.

Le attività che verranno eseguite presso Teatro Romano consisteranno, anzitutto, nell’analisi cromatica delle malte per evidenziarne le caratteristiche macroscopiche e composizionali, nonché quella degli intonaci esistenti lungo le murature, in special modo lungo la cavea. Saranno demolite le superfetazioni in calcestruzzo armato lungo la muratura romana. Si procederà a delle indagini archeologiche per proseguire le attività di studio sul territorio del teatro. Saranno rimosse le malte cementizie utilizzate in interventi precedenti. Verranno restaurate le antiche murature per integrazioni di cavità, provocate da agenti atmosferici. Saranno effettuati interventi di: consolidamento e stilatura dei giunti e ricostituzione della malta nei giunti; finitura della sommità delle murature; protezione delle zone pericolanti degli intonaci; fissaggio e consolidamento degli intonaci dipinti e o decorati interessati da fenomeni di distacco nella cavea; miglioramento dell’impianto elettrico. Si realizzerà una staccionata in pali di castagno di protezione delle zone del teatro più sensibili. Il sito verrà reso più facilmente accessibile mediante la posa in opera di una pedana. Verranno, infine, collocati dei pannelli descrittivi all’area del teatro.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.