Sab. Gen 16th, 2021

MARINA DI GIOIOSA IONICA – Multata per aver superato il limite di velocità di 1 km/h. Questo quanto notificato  ad una “spericolata” automobilista nei giorni scorsi a Marina di Gioiosa Ionica per avere infranto il limite imposto dei 50 Km orari. Come non bastasse alla stessa automobilista, nello stesso giorno,  è stata rilevata una seconda infrazione al ritorno qualche ora dopo. Questa volta la “temeraria” automobilista ha superato però di ben 3 km/h il limite di velocità e che le ha comportato la seconda infrazione. L’apparecchiatura in postazione temporanea lungo la strada statale 106  lato nord della ridente cittadina ionica, pur considerata la tolleranza legale della misurazione del rilevamento con una detrazione del 5% e comunque con il minimo dei 5 km/h,  è  stata inflessibile e alla sfortunata guidatrice dal piede pesante non ha fatto sconti. Doppia multa in solo due ore e tre bollettini  per un totale di  180 euro da versare entro 60 giorni. “Trenta e più anni di patente ed ecco la prima multa, anzi le prime due” l’amaro sfogo della donna. “L’autovelox ha individuato un autoveicolo che ha superato e, identificato telematicamente “il pirata della strada”, – ha concluso la signora – lo ha atteso per il ritorno! E questa volta il piede ha peccato sull’acceleratore di ben 3km/h! A voi raccomando prudenza e occhio al tachimetro in tale area territoriale, io intanto mi documento a riguardo”. Del resto non è pensabile che una macchinetta capisce che quella stessa auto  era stata già rilevata solo un paio d’ore prima. Lei è ferma li su un treppiedi con un sensore senza cuore e cervello. Lui scatta ogni qualvolta che avverte il rombo dei motori infrangere il muro del suono dei 50 km/h. Prudenza e saggezza restano comunque sempre e solo in capo agli automobilisti che, in quel tratto di strada,  non devono superare il limite di velocità imposto.

Giorgio Metastasio

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.