Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

SERIE D | ROCCELLA, IDEE NON CHIARE SULLA PROSSIMA STAGIONE

138

Sarà un campionato di serie D improntato ad ottenere, senza dover più camminare tutto l’anno sul ciglio del burrone, una salvezza tranquilla oppure, come è successo nelle ultime tre stagioni e in particolare in quella da poco conclusa, sarà ancora un torneo da vivere con l’acqua alla gola e con l’incubo retrocessione dietro le spalle?

A bocce ferme e dopo una salvezza ottenuta in extremis (un vero e proprio miracolo sportivo che difficilmente potrà ripetersi nei prossimi decenni) nello spareggio playout contro la Sancataldese, sono questi gli interrogativi che ruotano negli ambienti sportivi e non della cittadina roccellese.

Allo stato, per via di tanti problemi di ogni genere e natura dentro e fuori la società, il futuro del Roccella Calcio non appare particolarmente roseo. Decidere, però, di cambiare registro e invertire la rotta non è impossibile o irrealizzabile.

Come primo passo sarebbe necessario rivedere, all’interno della società e a tutti i livelli, ruoli e mansioni attribuiti ad alcuni dirigenti o collaboratori i quali oltre a creare divisioni e problemi nella cittadina sportiva non sono riusciti ad assicurare utili al club, né un ritorno di immagine interessante e sfruttabile. Poi sarebbe necessario, ponendosi con umiltà e sincerità e sapendo stare con la gente e tra la gente, riuscire ad avvicinare al club imprenditori, professionisti e sportivi di Roccella e della zona, garantendo così alla stessa società una base dirigenziale solida e di prospettiva.

Infine, dopo aver previsto anche una totale rimodulazione, visti gli ultimi due campionati in affanno, della gestione della Juniores, sarebbe opportuno impegnarsi a fondo per trattenere a Roccella i giocatori più bravi e tecnici (su tutti Scuffia, Cordova, Amelio, Pizzutelli, Osei, Zukic, Adusa e Mbaye) senza così dover ancora una volta rifare di sana pianta la “rosa” della squadra.

A breve, comunque, visto l’incontro che nel tardo pomeriggio di martedì c’è stato, nella centrale piazza San Vittorio, tra il presidente amaranto Giuseppe Franco, il direttore generale Stefano Cataldo e l’allenatore Nicola Loccisano (per lui è sempre più probabile la riconferma), le novità per la prossima stagione potrebbero cominciare ad arrivare.

ANTONELLO LUPIS (GAZZETTA DEL SUD)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.