SERIE D | ROCCELLA, TUTTO FERMO. SOCIETÀ ANCORA IN SILENZIO

204

Tutto fermo. Sul fronte calcistico a Roccella, unica “piazza”, tra l’altro, dopo la retrocessione del Locri, presente in serie D lungo la costa ionica reggina, catanzarese e crotonese (oltre 300 chilometri di litorale), non si muove foglia. Anche l’amministrazione comunale, in qualità anche di proprietaria dell’intero impianto sportivo del “Muscolo” e pagatrice dei costi vivi e annuali (luce, metano e acqua) dello stadio, è in attesa di conoscere le intenzioni e i programmi del club amaranto. A circa dieci giorni dalla scadenza dell’iscrizione e a circa un mese dall’inizio della preparazione, la società ionica, oramai ridotta, numericamente, ai minimi termini, dopo le tante dimissioni di dirigenti, tra cui l’ex presidente Maurizio Misiti e l’ex vicepresidente Ettore Squillace e le fughe e i distacchi dal club di altri soci e sostenitori, è completamente ferma al palo in attesa di chissà quale ipotetica o fantasiosa “manna” proveniente dal cielo. Si rischia un campionato

A distanza di circa un mese dall’inizio della preparazione, il Roccella, vista la totale assenza di comunicazioni ufficiali da parte del club, non ha ancora un allenatore (sarà ancora Nicola Loccisano?) e un direttore sportivo (sarà Enzo Federico ?), né la minima certezza di quali e quanti giocatori della “rosa” dell’anno scorso continueranno a vestire la maglia amaranto. Di nuovi arrivi, poi, nessuna voce o indiscrezione. Ma non è tutto. Sulla società, infatti, come del resto ha confermato in questi ultimi giorni al nostro giornale l’ex presidente amaranto, Maurizio Misiti, dimessosi a gennaio scorso, potrebbero (il condizionale è d’obbligo) arrivare grane contabili e burocratiche da parte della Siae e dell’Ufficio delle Entrate. E a breve, inoltre, come evidenziato dallo stesso Misiti, sul club, a parte altri possibili contenziosi, potrebbero abbattersi due pesanti vertenze economiche: quella relativa all’esonero, a novembre 2018, dell’allenatore Mimmo Giampà e quella relativa all’allontanamento, a quattro giornate dalla fine del campionato, del tecnico pugliese Francesco Passiatore.

ANTONELLO LUPIS (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.