SICLARI (FI) A BUSSETTI: LAVORI E SI IMPEGNI DI PIU’ COSI COME FANNO I CALABRESI

99

«Ministro il suo impegno non è sufficiente, non da risposte concrete e oggi sull’adeguamento delle infrastrutture scolastiche prende tempo ma non si può procrastinare mettendo a rischio alunni, docenti e personale scolastico. La invito a lavorare e impegnarsi di più per sbloccare i fondi necessari. Faccia quello che ha chiesto ai calabresi».

Il senatore Marco Siclari nella seduta odierna al Senato ha messo il Ministro Bussetti alle strette durante il question time interrogato sugli interventi di messa in sicurezza e adeguamento degli edifici scolastici. 

«Il PON, programma operativo nazionale, denominato “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”, per il periodo di programmazione 2014-2020, a titolarità del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, è un programma plurifondo (FSE-FESR) finalizzato al miglioramento del sistema di istruzione; l’avviso ufficiale è stato pubblicato sul sito del Ministero con nota protocollata n. 35226 del 16 agosto 2017 e tali fondi sono destinati esclusivamente alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ed agli enti locali ricadenti nelle citate regioni; il termine per la presentazione delle domande per accedere al finanziamento è scaduto il 12 febbraio 2018 e, nonostante la nomina della commissione di valutazione sia avvenuta con decreto direttoriale del 18 aprile 2018, non risulta che ad alcun richiedente siano state erogate risorse; l’utilizzo di dette risorse è invece urgente al fine di garantire l’incolumità di tutti coloro che, dal corpo docente agli alunni, frequentano gli istituti scolastici; episodi di crolli o cedimenti strutturali dal Nord al Sud Italia sono purtroppo sempre più frequenti; tra gli ultimi, in ordine di tempo, quello del 30 gennaio 2019 nell’istituto comprensivo “Don Bosco” di Corigliano Calabro, quello del 5 febbraio alla scuola primaria “Cambini” dell’istituto “Toniolo” a Pisa e quello avvenuto il 3 aprile nel plesso “Girolami” dell’istituto comprensivo “Margherita Hack” di Roma, ospitante oltre 700 allievi di 31 classi di scuola d’infanzia e primaria, si chiede di sapere: se il Ministro in indirizzo sia al corrente della situazione e quali azioni intenda adottare al fine di garantire il completamento in tempi certi e rapidi della procedura finalizzata alla messa in sicurezza antisismica ed all’adeguamento infrastrutturale degli edifici scolastici presenti nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia; quali concrete misure intenda adottare per evitare che in futuro l’incolumità degli alunni e del personale docente ed amministrativo di qualunque istituto di istruzione della Repubblica possa essere messa nuovamente a rischio», ha concluso il senatore azzurro ricevendo una risposta parziale e priva di contenuti che ha rispedito al mittente chiedendo al Ministro maggiore impegno e lavoro.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.