Gio. Apr 15th, 2021

Giorno 10 c.m. l’aula magna dell’ I.T.C. di Siderno ha ospitato l’incontro di circa 200 tirocinanti provenienti dall’ex bacino della mobilità in deroga, che prestano attualmente servizio p/o i comuni della provincia di R.C. L’assemblea è stata presieduta dal segretario regionale CISL Calabria Sig. Enzo Musolino accompagnato e coadiuvato dai segretari CISL R.C. S.ra Federica Sgrò e Sig. Michele Brilli e dal segretario regionale FELSA-CISL Calabria nella persona del Sig. Carlo Barletta che ringraziamo vivamente per aver accolto il nostro invito. L’incontro, scevro di qualsivoglia formalità, ha offerto a tutti la possibilità di intervenire per portare all’attenzione di tutti i presenti le problematiche che caratterizzano la condizione degli ex percettori di mobilità in deroga. Sono stati affrontati e discussi alcuni punti salienti speculari alla situazione dei tirocinanti: • riconoscimento dello status; • completamento della banca dati capace, una volta ultimata, di dare contezza del numero effettivo degli ex percettori di mobilità in deroga; • ulteriore proroga di 12 mesi (come già in atto per i tirocinanti del settore giustizia); • riconoscimento del lavoro (perché di lavoro si tratta) svolto negli anni con documento attestante le competenze acquisite; • compenso attualmente percepito (€ 500.00 lordi) – chiesto adeguamento • maggiore tutela per le assenze dovute a malattia o eventi luttuosi • riconoscimento contributivo; • superamento della condizione di tirocinante. Il confronto, tra la platea dei tirocinanti ed i relatori sopra indicati, è stato aperto e costruttivo, vivace e democratico. Nessuna pretesa di facili ed immediati soluzioni; gli ex mobilitati in deroga sono consapevoli che la strada è lunga ed in salita ma lavorando assieme vestendoci di umiltà e profondendo impegno, senza cadere nella tentazione di fatui protagonismi, riusciremo, questa è la speranza, a far sentire la nostra voce che chiede semplicemente, ci venga restituita la dignità di lavoratori quali eravamo e che la congettura economica, ci ha sottratto scaraventandoci in una condizione di precariato “anonimo” Porgiamo, per concludere, nuovamente i nostri ringraziamenti ai rappresentanti delle sigle sindacali CISL e FELSA CISL per averci dedicato il loro tempo accogliendo le nostre istanze e promettendo di farsi portavoce nelle sedi adeguate.

I tirocinanti del comune di Siderno

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.