Solidarietà per soldato calabrese colpito da malattia rara: già raccolti 300 mila euro

146

Il senatore Marco Siclari, da capogruppo in commissione igiene e Sanità, ha accolto il grido di aiuto di Giampiero e adesso si appella all’ambasciatore Americano

«Per Giampiero è già partita sui social una vera gara di solidarietà che ha portato alla raccolta, in pochi giorni, di quasi 300 mila euro, ma non bastano, ne servono molti ancora. Apprezzo molto questo risvolto sociale e umano dei social per un nostro militare ammalatosi durante il servizio ed invito tutti a partecipare con un piccola donazione.

La politica, però, può e deve fare di più. Per questo mi appello a chi davvero può fare la differenza e consentire a Giampiero di avere le cure di cui necessita e che possono essere somministrate soltanto in America dove esiste la terapia. È una malattia rara che conta meno di 200 casi al mondo.

Sarebbe opportuno che si interessasse anche il rappresentante della Farnesina per dare voce a questa gara di solidarietà coinvolgendo la diplomazia americana affinché l’Ambasciatore Americano in Italia si facesse portavoce per aiutare un Soldato Italiano. L’Ambasciatore Americano Lewis M. Eisenberg, noto per essere un investitore e filantropo, potrebbe sposare questa causa perché un piccolo gesto di infinità solidarietà umana può salvare una vita».

Il senatore forzista Marco Siclari, da capogruppo in commissione igiene e Sanità, ha accolto il grido di aiuto di Giampiero e adesso si appella all’ambasciatore Americano.

“Sulla base dei sempre ottimi rapporti intercorsi tra i nostri paesi, serve una disponibilità negli Stati Uniti per poterlo accogliere e curare per il tempo necessario, mettendo a disposizione il medico che potrebbe dare a Giancarlo la speranza di sopravvivere, tramite una cura che noi in Italia, purtroppo, non siamo riusciti a fornirgli», ha concluso il senatore azzurro

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.