TRAGEDIA AL PORTO DI GIOIA TAURO, MUORE UN UOMO DI 40 ANNI

469

Un uomo è morto in un incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere nautico nell’area del porto di Gioia Tauro. La vittima, secondo una prima ricostruzione degli investigatori, sarebbe stata colpita da un cavo che si è spezzato improvvisamente. Il fatto è accaduto durante le operazioni di alaggio di un’imbarcazione da diporto che stava per essere effettuata utilizzando una gru della “ZenMarine”, azienda che costruisce e restaura imbarcazioni all’interno della cinta doganale dello scalo. Il cavo della gru, per cause in corso di accertamento, si sarebbe spezzato, colpendo la vittima, che è deceduta sul colpo. Sul posto agenti della Polizia di frontiera e personale della Capitaneria di porto, che stanno effettuando gli accertamenti del caso.

L’Autorità portuale di Gioia Tauro e l’intera comunità portuale esprimono profondo cordoglio e vicinanza alla Famiglia Filandro

 

 

L’Autorità portuale di Gioia Tauro, guidata dal commissario straordinario Andrea Agostinelli, si unisce alla famiglia Filandro in questo particolare momento tragico. Nel manifestare profondo dolore, a nome dell’intera comunità portuale esprime il proprio cordoglio e la propria vicinanza nei confronti dei familiari e dei colleghi di lavoro di Agostino Filandro, che questa mattina ha tragicamente perso la vita, a causa di un incidente all’interno di un cantiere nautico nell’area portuale.

 

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.