44 ANNI DI SERVIZIO, 11 PER LO ZALEUCO, IL PRESIDE VA IN PENSIONE.

313

Il Prof. GIUSEPPE FAZZOLARI, da undici anni Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Zaleuco di Locri, complessivamente 44 anni al servizio dello Stato e della Scuola, dal 1° settembre va in pensione. Ultimo Consiglio il 30 agosto, per i saluti.

Ma non lascerà l’ambiente scolastico, ha già individuato altre forme per rendersi utile con la sua straordinaria esperienza e professionalità.

E’ ampiamente soddisfatto di quello che ha fatto nella sua lunga carriera.

Ieri, presso lo Zaleuco, abbiamo realizzato una lunga intervista “a cielo aperto”: gli inizi; il rafforzamento, il potenziamento; i voti; i nuovi laboratori di scienze, della radio web, della robotica; il bullismo; dove può migliorare lo Zaleuco; il perfetto lavoro d’assieme con i docenti, i consigli e gli studenti; la Pini; cosa farà da grande.

Nello spazio di un paio di settimane questo è il quarto servizio che realizzo sul Liceo Scientifico Zaleuco di Locri. Il primo con il vice preside Prof. Vincenzo Romeo; il secondo con i ragazzi della Radio-web; il terzo con il Prof. Giuseppe Giarmoleo ed adesso chiudiamo con il Preside Prof. Giuseppe Fazzolari.

E già gira il nome del nuovo Dirigente Scolastico..

Lascia una scuola in salute, quest’anno l’Istituto aumenta di due classi.

“Ma non è il numero che per noi conta (ndr: quest’anno si arriva a 700 studenti) chi viene allo Zaleuco sa che deve lavorare, consumare la sedia ed i banchi, guadagnarsi oggettivamente il 6 o il 10 o il 100 o il 110 e lode.Solo così facciamo il bene dei ragazzi e li presentiamo pronti per il difficile percorso universitario.I voti non devono essere dati con facilità, devono essere assegnati dai docenti in base a criteri oggettivi e non soggettivi, dare voti che non rispecchiano la realtà è il male più grande che possiamo fare ai ragazzi. Ai giovani dobbiamo dire a realtà. Si deve certamente premiare chi si impegna e invece far capire a chi ha potenzialità e non vuole impegnarsi dobbiamo fargli capire che se vuole voti alti se li deve guadagnare.”

“Sono subentrato alla Dirigente Domenica Marra, ho trovato una scuola di prestigio. Era il 1° settembre 2011. Due gli obiettivi iniziali concordati con i docenti. Sulla scia del lavoro prodotto dalla collega Marra, dovevamo rafforzare l’apprendimento in modo tale che i ragazzi maturati al Liceo Zaleuco potessero competere con i ragazzi di tutta Italia. Quindi un rafforzamento dei lavori all’interno dei Dipartimenti, un rafforzamento della progettazione sopratutto nell’area scientifico matematica.
Assieme ai colleghi docenti abbiamo cercato di dare il meglio agli studenti, vivere in un ambiente tranquillo -bullismo zero !- una struttura continuamente manutenzionate, ambiente sereno ed abbiamo rafforzato l’attività di laboratorio. Negli ultimi anni abbiamo acquistato un laboratorio WEB-RADIO E DI ROBOTICA. QUELLO DI SCIENZE E’ ALL’AVANGUARDIA CON MICROSCOPI ELETTRONICI.”.

Bullismo zero. 
“Ho avuto la fortuna di avere docenti molto vicini ai ragazzi. Personalmente ero a totale disposizione dei ragazzi dalle otto di mattina e tutto il pomeriggio, le porte del mio ufficio erano aperte. Ha funzionato il Consiglio d’Istituto, ha funzionato il consiglio di classe, ha funzionato il rappresentante degli studenti. Devo dire che anche gli alunni che non hanno superato l’anno ritornano volentieri perchè sanno che comunque la scuola ha fatto di tutto per cercare di metterli nelle migliori condizioni: se ha mancato, ha mancato per una questione di loro esclusiva volontà !”

Signora Pini (la moglie Maria Rosaria, Dirigente Scolastica, IC Gioiosa Jonica Grotteria)i- Fazzolari ? che incidenza ha avuto ?
“Con la Signora Pini abbiamo lavorato insieme, ci siamo conosciuti sui banchi di scuola, non da studenti ma da docenti. Eravamo due giovani docenti in quel di Bibiana in provincia di Torino. Venivamo entrambi dal Sud. Io ero calabrese, lei napoletana e questo legame nato sui banchi di scuola è poi continuato. Io ho fatto per primo l’esperienza di Dirigente Scolastico; lei per la verità non è stata mai all’inizio propensa, perchè si dedicava più all’insegnamento. Poi -probabilmente anche su mia insistenza- ha fatto il concorso di Dirigente Scolastico. L’ha vinto e quindi questo legame è continuato poi sulle cattedre di scuola.”

Ora che ha completato tutti gli studi, uscendo dalla scuola,da grande cosa farà ?
Il legame con la scuola ci sarà sempre ! Dopo 44 anni che uno è a contatto con i ragazzi non può “non continuare” ad esserlo anche se in altre forme. Questo rapporto rapporto sarà interrotto soltanto alla fine !”

Grazie Preside, Grande Preside. Dirigente Scolastico, mi correggo.

 

Vincenzo Logozzo 
Gioiosa Jonica, giovedì 18 luglio 2019

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.