“Canadian Ndrangheta connection”: la Ndrina dei Muia da Contrada Ferraro di Siderno al Canada. I nomi di tutti gli arrestati.

678

Si chiama “Canadian Ndrangheta connection” l’operazione che si è svolta nella provincia di Reggio Calabria e in altre regioni. Indagando sulle proiezioni operative delle ‘ndrine oltreoceano l’inchiesta ha documentato il legame della cosca di Siderno con il Canada. La “locale” di Siderno è attualmente governata da un organismo (il Crimine di Siderno) composto da una pluralità di persone per meglio sfuggire agli investigatori e abilitato a riunirsi e assumere decisioni anche all’estero. Ruolo chiave, in questa compagine, lo svolgerebbe la cosiddetta ‘ndrina Muià. Ricordiamo che la cosca Muià operante nella contrada Ferraro di Siderno, compare per la prima volta nelle indagini giudiziarie nel 2010, nell’operazione “Crimine”, con l’arresto di Carmelo (Mino) Muià. Ufficialmente commerciante di carne, Carmelo Muià era uno degli uomini di fiducia del “Mastro” Giuseppe Commisso, boss di primo piano ed eminenza grigia della politica e dell’economia di Siderno e della zona circostante. Un piccolo “vicerè” – spiegano fonti investigative – che per conto del casato mafioso cui apparteneva non esitava a imporre con arroganza estorsioni e forniture.
I procedimenti in cui Muià è stato coinvolto gli sono costati una condanna a sei anni nel processo “Crimine” e una a sette in “Morsa sugli appalti pubblici”, entrambe per associazione mafiosa, così come un lungo periodo di detenzione. In carcere ci era entrato da “vicerè” e solo dopo sei anni era tornato in libertà, fino al 18 gennaio del 2018 quando è stato ucciso sotto casa, a pochi passi dal centro di Siderno. Quando, come di consueto, Carmelo Muià, quarantacinquenne ritenuto esponente di spicco del clan Commisso, è arrivato in sella alla bicicletta elettrica con cui generalmente si spostava, hanno iniziato a sparare. Sette colpi di pistola calibro 7.65 lo hanno raggiunto alle spalle, al torace, alla testa. Inutile la corsa in ospedale. Questa cosca federata alla potente cosca Commisso operante a Siderno e in Canada è gravemente indiziata, a vario titolo, dei delitti di associazione mafiosa transnazionale ed armata, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, esercizio abusivo del credito, usura e favoreggiamento personale, commessi con l’aggravante del ricorso al metodo mafioso, ovvero al fine di agevolare la ‘ndrangheta. Gli investigatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria, coadiuvati dagli operatori del Reparto Prevenzione Crimine, stanno eseguendo anche numerose perquisizioni in Calabria, Emilia Romagna e Liguria. Impiegati 150 agenti.
I dettagli dell’operazione condotta in Italia sano stati resi noti nel corso di una conferenza stampa presso la Questura di Reggio Calabria, alla quale ha partecipato anche il Vice Capo della York Regional Police. Alla conferenza stampa che si è tenuta in Canada alle ore 10.00 (canadesi) presso l’Headquarters della York Regional Police di Aurora (Ontario), ha partecipto il Direttore del Servizio Centrale Operativo assieme al Capo di quella struttura investigativa che ha illustrato i risultati di un’operazione condotta nei giorni scorsi nei confronti di esponenti della famiglia FIGLIOMENI operanti in Canada federati – assieme ai MUIA’ – alla cosca COMMISSO di Siderno.

Dieci gli arresti eseguiti questa mattina a Siderno . Si tratta di:

  • ARCHINA’ Michelangelo, nato a Toronto (Canada) il 6 ottobre 1976;

  • CERISANO Domenico, nato a Siderno (RC) il 14 dicembre 1967;

  • FILIPPONE Francesco, nato a Siderno (RC) il 22 marzo 1981;

  • FUTIA Cosimo, detto “Shuster”, nato a Siderno (RC) il 13 agosto 1977;

  • GREGORACI Giuseppe, detto “Pino”, nato a Siderno (RC) il 24 marzo 1968;

  • MACRI’ Giuseppe, nato a Siderno (RC) il 2 agosto 1954;

  • MUIA’ Armando, nato a Siderno (RC) il 19 settembre 1956;

  • MUIA’ Giuseppe, nato a Siderno (RC) il 9 gennaio 1944;

  • MUIA’ Vincenzo, nato a Siderno (RC) il 14 agosto 1972;

  • MUIA’ Vincenzo, nato a Siderno (RC) il 10 dicembre1968;

  • MUIA’ Vincenzo, detto “il fontaniere”, nato a Siderno (RC) il 4 ottobre 1969;

  • MUIA’ Vincenzo, nato a Siderno (RC) il 6 novembre 1969

 
Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.