Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

ECCELLENZA | LOCRI, I NODI NON SI SCIOLGONO ACCURSI HA RIFIUTATO L’OFFERTA

181
Pesante ritardo, manca anche il direttore sportivo. La presidenza della squadra affidata a Mollica è alla ricerca di una nuova identità

La settimana appena trascorsa non ha registrato, per come aveva preannunciato il presidente in pectore, avvocato Mollica, l’attesa conferenza stampa per comunicare il nuovo staff dirigenziale ed i nomi di allenatore e direttore sportivo. Era, infatti, prevista nella giornata di mercoledì scorso quale termine entro il quale sarebbero state comunicate le scelte, ma evidentemente i vari ragionamenti intorno alle decisioni da prendere non si sono conclusi.

Intanto è da definire con esattezza il quadro societario, anche se è oramai del tutto probabile che al gruppo che fa capo all’avv. Mollica, cui il Comune ha affidato la società, si possa unire un altro gruppo di nuovi dirigenti, parimenti orbitanti intorno ad esponenti dell’amministrazione comunale. La questione che, comunque, sta maggiormente impegnando il vertice societario è quella dell’allenatore, ovviamente propedeutica ad ogni altra scelta di natura tecnica; è sfumata anche quest’anno l’ipotesi Sammy Accursi: il giovane tecnico locrese, come si ricorderà, era stato contattato anche l’anno scorso dalla presidenza Modafferi per guidare il Locri neo-promosso in interregionale, ma aveva declinato l’invito; la nuova società è tornata alla carica, ma di nuovo Accursi non ha accolto l’invito del sodalizio amaranto, anche se questa volta la motivazione è esclusivamente da ricondurre all’impegno con la federazione per la guida tecnica del centro federale territoriale della Locride, che il tecnico avrebbe dovuto lasciare. Accursi, comunque, ha manifestato sincero apprezzamento per il progetto che gli era stato proposto. Si battono, quindi, necessariamente altre strade e quella che va prendendo piede, pur in assenza di notizie ufficiali, è quella del ritorno di Umberto Scorrano: la bandiera locrese lasciò amaramente, nella scorsa stagione, la panchina amaranto durante il torneo di quarta serie e le cose, dopo il suo esonero, non andarono certamente meglio, tant’è che la squadra è poi retrocessa; pare che un concreto contatto vi sia stato d il mister dovrebbe essersi riservato di dare una risposta entro breve termine. Il richiamo di Locri, per Scorrano, è sempre forte, così come è altrettanto forte il legame degli sportivi, per cui non è da escludere che le strade si possano di nuovo incrociare. Altro nome che circola, ma con minor intensità, è quello di Francesco Ferraro, già a Locri nel primo anno di Eccellenza, tecnico di indiscusso valore ed in atto non accasato.

Di pari passo con la questione allenatore viaggia, naturalmente, quella del direttore sportivo: anche qui circolano alcuni nomi, ma al momento prevale l’esigenza di chiudere per il mister. I tempi, naturalmente, vanno stringendo sempre di più, considerato che tra poco più di un mese inizierà la coppa Italia (prima gara il 25 agosto), per cui, una volta decisa la guida tecnica, occorre velocemente concordare almeno il quadro di massima dell’organico dei calciatori e fissare l’inizio della preparazione, che quest’annosi svolgerà al Comunale.

CARMINE BARBARO (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.