Mer. Mag 19th, 2021

In questi giorni abbiamo potuto verificare la realizzazione di alcuni lavori di recinzione della villa comunale antistante la piazza dei Martiri; il movimento Scelgo Locri si dichiara nettamente contrario alla messa in opera di strumenti di recinzione di una zona verde e adibita a spazio ludico per i bambini.

La presente non vuole essere una sterile polemica ma, dato l’impatto che l’opera di recinzione ha avuto sull’intera comunità, sarebbe stato opportuno informare preventivamente i cittadini per far conoscere alla città il “progetto di chiusura della Villa Comunale” e al tempo stesso consentire alla comunità di esprimere la propria opinione in merito.

Riteniamo necessario che tale spazio pubblico debba rimanere nella totale e incondizionata disponibilità dei cittadini ed in piena armonia con il territorio che lo circonda, ciò in quanto la Villa Comunale, da sempre aperta e del resto mai in uno stato di degrado, ma al massimo di abbandono a causa di una mancata manutenzione costante, non va solo ammirata nella sua bellezza ma va completamente vissuta dai cittadini.

Palizzate e inferriate, oltre che assolutamente sgradevoli sul piano estetico, si ergono quasi a voler dimostrare che la nostra collettività non è una comunità civile in grado di garantire il decoro e la sicurezza dei propri spazi.

Numerosi sono i Comuni Italiani dove si abbattono le recinzioni, si restituiscono gli spazi alla collettività e si fa festa per questo, mentre Locri, attraverso la realizzazione di tale opera, sembra essere ritornata alle antiche concezioni arcaiche di tutela del bene pubblico, tra cancelli e orari di apertura. Stiamo dando ai locresi ed ai locridei la percezione che la villa comunale sia un luogo esterno alla città, racchiuso, isolato e questo, a nostro avviso, non è per nulla positivo.

Un messaggio sbagliato che diamo prima di tutto ai nostri concittadini più piccoli.

La sicurezza è stata e sarà sempre un elemento centrale dell’attività di controllo e partecipazione alla vita comunale del Movimento Scelgo Locri, il quale suggerisce, per la messa in sicurezza della zona ludica, di ottimizzare e rafforzare il sistema di video sorveglianza, incentivare il lavoro di vigilanza e garantire un’adeguata illuminazione di notte.

Questa soluzione proposta, inoltre, eviterà all’Amministrazione Comunale di dover sostenere continue spese a carico della cittadinanza, poiché, il mantenimento di tale opera di chiusura comporterebbe la necessità di individuare del personale interno o esterno all’ente comunale che ne garantisca l’apertura e la chiusura, ma anche per i costi di manutenzione periodici che si renderanno necessari.

La valorizzazione della villa comunale e la tutela  di questo antico spazio di verde pubblico non può passare da un tale orrore, ribadiamo la nostra totale contrarietà all’imprigionamento degli spazi pubblici da parte dell’Amministrazione Comunale.

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.