6 Dicembre 2020

”Voglio, innanzitutto, ringraziare la Redazione di telemia news che mi ha permesso di pubblicare questa mia lettera aperta indirizzata alla commissione straordinaria di Marina Di Gioiosa Jonica.

LETTERA APERTA ALLA COMMISIONE STRAORDINARIA DI MARINA DI GIOIOSA JONICA
Egregi commissari, quale cittadina di Marina Di Gioiosa Jonica, Le scrivo per esprimere tutto il mio disappunto, e non solo mio, per quanto sta avvenendo a Marina Di Gioiosa Jonica circa la raccolta della spazzatura
Quando, alcuni mesi fa, venni a conoscenza che a Marina Di Gioiosa Jonica si sarebbe fatta la raccolta differenziata porta a porta, rimasi felicemente colpita: finalmente anche la mia Città potrà essere annoverata tra quelle sensibili all’ambiente, alla pulizia, al decoro e al risparmio di risorse finanziarie.
Ebbene, ciascuno di noi si è prodigato al ritiro di N° 5 mastelli che giornalmente vengono ritirati poiché la propaganda di questa Pubblica Amministrazione, da Lei presieduta parla di raccolta PORTA A PORTA
Purtroppo le mie aspettative sono state vane in quanto nelle vie adiacenti la mia abitazione essendoci ancora i vecchi bidoni, ciascuno del paese e dei paesi limitrofi si “prende il lusso “ di venire a buttare sacchi e qualsiasi rifiuto anche ingombrante creando nel giro di due giorni una discarica vicino i bidoni.
Parlo delle vie Romanò e Camocelli dove le abitazioni vicine i bidoni devono giornalmente respirare un’aria irrespirabile, non parlando delle numerose volte che già qualche “ intelligentone” ha ben pensato di svuotare i cassonetti bruciandoli e rendendo l’aria non solo irrespirabile ma anche tossica.
In queste zone abitano molte famiglie anche con bambini e tutto ciò è inammissibile!
Commissario, davanti alla sue parole di equità tra tutti i cittadini, credo sia giunto il momento di dimostrare con i fatti cosa intende e quindi mettere fine a questo schifo, soprattutto nel rispetto di quei cittadini che fanno o cercano di fare nel modo migliore la raccolta differenziata. È lei la prima a considerare un importante dovere civico la salvaguardia dell’ambiente ed una gestione corretta e migliore dei rifiuti. Ma se questo schifo fosse stato davanti a casa sua? Sicuramente i tempi per la risoluzione sarebbero stati più brevi. Vi invito nuovamente, e spero per l’ultima volta, ad effettuare un sopralluogo, anche in mia presenza, per vedere con i vostri occhi che il problema c’è ma che è anche facilmente risolvibile, basta volerlo, altrimenti mi troverò costretta a denunciare presso la polizia forestale costringendo le autorità comunali poi a bonificare l’area in quanto UNA DISCARICA A CIELO APERTO TOSSICA

Saluti
Una cittadina Di Marina Di Gioiosa Jonica alquanto preoccupata
Margherita Cimadoro

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.