MONASTERACE: NEL VIVO IL QUARTO CAMPO ESTIVO PER DIVERSAMENTE ABILI

273

 

Il campo estivo per interabili che dal 3 al 13 luglio vede un gruppo di ragazzi provenienti dal centro Neurolesi di Locri ospiti della comunità di Monasterace sta vivendo momenti molto interessanti. Il campo, giunto al quarto anno vede impegnata l’associazione Portosalvo del Presidente Maurizio Murdolo, L’Accademia Bonifaciana di Agnani delegazione Calabria con il delegato Pietro De Luca, il Cisom Corpo di Soccorso di Malta del raggruppamento Calabria e il patrocinio del comune ionico che mette a disposizione la sede presso la scuola di via nazionale. Un campo entrato ormai nel vivo e domenica sera in piazza portosalvo vi sono stati tanti momenti interessanti con l’arrivo delle Moto del Motoclub Leoni di Calabria rappresentati dal segretario Pietro Sgrenci e delle Vespe del Vespa Club di Monasterace rappresentate dal presidente Francesco Lucà che durante la serata hanno fatto i loro ringraziamenti e consegnato dei gadget agli ospiti del campo. Interessante è stata la presentazione del libro di Luis Fusaro “Luigino ti Sparo”. Una presentazione cui hanno preso parte il primo cittadino di Monasterace Cesare Deleo, Nicolino Procopio rappresentante dell’Accademia Bonifaciana, Aldo Stefani Segretario Generale dell’Istituto Internazionale Interabili e Domenico Lizzi vice presidente dell’Istituto Internazionale Interabili e componente dell’Accademia Bonifaciana oltre che l’autore del libro, un testo che tratta appunto la sua incredibile storia. Una storia ie quella di Fusaro sopravvissuto ad un tragico incidente e con una pallottola ancora conficcata in testa da quando aveva quattro anni. Fusaro è presidente dell’Istituto Internazionale Interabili e attraverso questo istituto vuole far capire l’importanza della vita e lanciare un nuovo termine quello di Interabile che vuole sostituire termini come handicappato o disabile che ledono alla dignità delle persone. Una lezione di vita importante quella dell’autore del libro che ha colpito i presenti. Dopo la presentazione del testo c’è stata la funzione religiosa in piazza Portosalvo presieduta da Don Alfredo Valenti, parroco di Monasterace e un successivo momento di festa con una pizza in compagnia per suggellare una serata particolare.

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.