Ragazza in auto annega in mare,18enne travolto da amico. Giovani vittime tragedie su strade nel primo week-end di luglio

355

– Tutte giovanissime le vittime di incidenti stradali in questo primo weekend di luglio. Tragedie non direttamente legate all’esodo per le vacanze ma in molti casi con dinamiche ancora tutti da chiarire. Una ragazza di 24 anni di Vico del Gargano, nel foggiano, è morta annegata dopo essere finita con la sua auto in mare. L’incidente è avvenuto la scorsa notte nel porticciolo di Foce Varano. In auto con la vittima anche il fidanzato che però è riuscito a mettersi in salvo. Stando alla ricostruzione dell’accaduto la ragazza era alla guida della Fiat Panda quando, per cause ancora in corso di accertamento, è finita in acqua. Nel comasco invece, a Longone al Segrino, un 18enne è stato travolto e ucciso dall’auto di un amico con cui era stato poco prima a una festa. Il ragazzo alla guida è risultato per poco positivo all’alcoltest ma, essendo neopatentato, è scattata nei suoi confronti l’accusa a piede libero di omicidio stradale. Sempre in Lombardia, a Pogliano Milanese, altro investimento ma in questo caso volontario. Un uomo, cacciato dalla discoteca Fellini, è salito a bordo della sua Bmw e si è lanciato contro due addetti alla sicurezza, uno dei quali, marocchino di 34 anni, è rimasto ferito e ne avrà per 15 giorni. L’uomo è ora ricercato dai carabinieri. In Umbria un ragazzo di 20 anni è morto e altri due di 24 sono rimasti feriti in modo grave, in seguito a un incidente stradale avvenuto lungo la statale nei pressi di Gubbio. I tre, secondo le prime informazioni dei vigili del fuoco, viaggiavano a bordo di un’auto che è andata a sbattere contro un palo segnaletico. Non ci sarebbero altri veicoli coinvolti. Ancora una vittima, questa volta in Sicilia. Un 26enne è morto in un incidente stradale avvenuto nella zona centrale di Siracusa. Secondo la ricostruzione della Polizia municipale, D’Angeli si trovava in sella ad uno scooter quando per cause da accertare si è scontrato con una macchina, una Toyota Yaris. Il giovane è deceduto sul colpo, inutili i tentativi dei soccorritori di rianimarlo. La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta. Infine un ragazzo di 17 anni è morto, investito mentre era in sella alla sua bici, nella frazione Sesso di Reggio Emilia. Il ragazzino è stato urtato da un’auto guidata da un 22enne che procedeva nella stessa direzione, in una zona molto buia. Dalle prime informazioni l’automobilista sarebbe negativo all’alcol test.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.