Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

RIFIUTI: IL GOVERNATORE OLIVERIO EMANA ORDINANZA URGENTE PER L’ESTATE

62

Il presidente della Regione, Mario Oliverio, ha emanato un’ordinanza “contingibile e urgente” per la gestione dei rifiuti durante la stagione estiva. Il provvedimento, adottato dal governatore su proposta del Dipartimento Ambiente della Regione “anche in deroga alle vigenti norme dell’ordinamento” e in considerazione dell’eccezionale e urgente necessità di scongiurare la compromissione della salute umana e dell’ambiente”, detta precise disposizioni per gli impianti di trattamento per l’arco temporale luglio-settembre, perché in questo periodo, si legge nell’ordinanza, si registra un “surplus di produzione” del rifiuto.

Nell’atto del governatore, infatti, si evidenzia che “la capacità impiantistica attuale è in grado di coprire la domanda di trattamento complessivo (tal quale e organico da Rd) per tutto il periodo invernale, ma non è nelle condizioni di sopperire all’inevitabile surplus estivo”. Pertanto, è “necessario e urgenteper l’imminente arrivo della stagione estiva, e specialmente nel periodo luglio/settembre 2019, individuare delle soluzioni per tamponare, senza incorrere in rischi per la tutela della salute pubblica e dell’ambiente, e a garanzia degli sforzi  profusi dai comuni per effettuare la raccolta differenziata, il surplus di produzione sia del rifiuto urbano indifferenziato, che di quello umido, indispensabili per assicurare l’equilibrio del sistema”.

In forza di queste premesse, il presidente della Regione dispone che “gli impianti pubblici e quelli privati di interesse pubblico, di trattamento Rsu muniti di Aia (autorizzazione ambientale) e individuati, di volta in volta, dal Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria, aumentino, per il periodo 9 luglio-30 settembrela loro capacita di trattamento e/o ricezione di una percentuale fino al 50% del valore autorizzato, con diminuzione dei tempi di maturazione della Fos(frazione organica stabilizzata)”. Inoltre, con il provvedimento, “in deroga alle Aia possedute” e “se tecnicamente idonei ed in presenza di tutti i presidi ambientali atti a soddisfare il surplus di trattamento onde evitare possibili ripercussioni sulla salute umana e sull’ambiente”, si autorizzano “gli impianti regionali di trattamento della ‘Ford’ (frazione organica della differenziata), pubblici e privati, ad accettare per il periodo 9 luglio-31 dicembre, fino al 50% in più della loro capacita nominale di trattamento autorizzata, garantendo comunque la produzione di ammendante compostato”.  Anche nel mese di luglio dello scorso anno il presidente della Regione aveva emanato un’ordinanza “contingibile e urgente” in previsione di una situazione di emergenza nella gestione dei rifiuti durante la stagione estiva in Calabria.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.