SIDERNO: LA LUNGA MARCIA DEI SINDACATI HA FATTO TAPPA IN CITTA’ NEL RICORDO DI VIRGILIO CONDARCURI

162

“La lunga marcia”, manifestazione della FILT-CGIL che attraverserà a piedi il reggino con l’intento di riportare l’attenzione sul problema delle infrastrutture nella nostra Regione partita giovedì 4 luglio si è fermata ieri sera a Siderno. I sindacalisti percorerranno a piedi 150 chilometri fino ad arrivare domani 10 luglio a Caulonia. Si tratta di un’iniziativa di denuncia delle condizioni in cui versano i sistemi ferroviario, portuale e aeroportuale della provincia le quali ricadono sull’intera mobilità calabrese. Non è una caso che la partenza sia stata proprio dal “Tito Minniti”, uno scalo che dopo anni di cattiva politica e gestione, vede ancora pochi voli, e di conseguenza meno passeggeri, e soprattutto registra criticità sul fronte dei diritti dei lavoratori. Ieri, come anticipato, la “lunga marcia” ha fatto tappa presso la Villa Comunale di Siderno, dove i sindacati si sono soffermati sul ricordo di Virgilio Condarcuri, ferroviere, sindacalista, senatore comunista, un esempio per continuare la battaglia per lo sviluppo e l’occupazione di cui tanto bisogno si sente nel nostro comprensorio. Condarcuri, persona dalle immense qualità, è stato segretario regionale del sindacato dei ferrovieri negli anni ’70. Noto anche ai più giovani per essere sempre rimasto al fianco dei sindacati e dei lavoratori, riuscendo spesso a risolverne i problemi. Durante l’incontro di ieri presenti nono solo semplici cittadini ma anche personalità religiose, politiche e del mondo del sindacato.

 

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.