SULL’ARRIVO DEL COMMISSARIO, LA GIUNTA FUDA SI ASSUMA LE PROPRIE RESPONSABILITA’

105

Apprendiamo con sconcerto il contenuto della nota stampa diffusa dall’amministrazione comunale di Gioiosa Ionica dalla quale trapela il consueto isterismo e l’incapacità di accettare le critiche anche quando, come nel caso, ampiamente meritate.

Tante parole, tanto fumo per nascondere la verità, tante lodi a se stessi ma un solo dato reale: l’inadeguatezza amministrativa che ha portato all’indebitamento cronico dell’Ente ed alla nomina di un commissario, per un debito contratto negli anni in cui Fuda era già Sindaco.

Nella foga di buttare la palla in tribuna, in un maldestro tentativo di eludere le domande che ogni cittadino-contribuente ha pieno diritto di porsi, l’amministrazione comunale dimentica che il sindaco Fuda ha guidato per cinque anni anche la scorsa giunta comunale.

Pertanto, per una volta, invitiamo l’amministrazione comunale a dire la verità senza scaricare le responsabilità su giunte precedenti (che nulla hanno a che fare con la nomina del commissario) e senza alludere a inesistenti padri politici.

Potrebbe iniziare scusandosi con i cittadini per aver portato il Comune sull’orlo del dissesto, spiegando come intende coprire il debito di oltre 500 mila euro con la Regione Calabria e riconoscendo, finalmente, le proprie responsabilità che graveranno come un macigno sui conti dell’ente e sulle tasche dei cittadini.

 

Gioiosa Ionica, 18 luglio 2019

 

Il gruppo consiliare “Cambiamo Gioiosa”

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.