CORIGLIANO ROSSANO, L’ASSOCIAZIONE “BASTA VITTIME SULLA STRADA STATALE 106″ NAUSEATA: ATTEGGIAMENTO DEL CONSIGLIERE COMUNALE INTOLLERABILE

171

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” ricorda che, nel Consigliere Regionale del 17 giugno del 2019, su proposta dell’On. Gianluca Gallo fu approvata all’unanimità la proposta di impegnare il Presidente della Giunta Regionale a richiedere formalmente al Ministro delle Infrastrutture quando partiranno i lavori di un’opera bloccata per una volontà politica precisa nonostante questa sia già totalmente finanziata da anni, approvata ed oggi anche con un progetto esecutivo.  Il Consiglio Comunale di Corigliano Rossano non ha votato all’umanità. Sono 24 i Consiglieri Comunali che votano a favore, insieme a loro il Sindaco Flavio Stasi.
Vota contro, un solo consigliere comunale. L’Associazione attendeva la conferenza stampa, organizzata da quest’ultimo proprio nella mattinata di oggi, con la speranza di un ravvedimento, le scuse di rito e si auspicavano le dimissioni dall’impegno di una rappresentanza di cui il consigliere contrario non è, ormai è evidente, all’altezza.
Resta, invece, la profonda delusione per una iniziativa che svilisce il senso stesso di una “conferenza stampa” ma che si presta ad essere certamente considerata come il tentativo maldestro, inopportuno e di cattivo gusto di un consigliere comunale “contrario” incredibilmente pronto a strumentalizzare fatti importanti che riguardano la strada Statale 106 per accendere qualche luce su di sé con la speranza di uscire dal buio.
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” nel ribadire la propria indignazione rispetto a quanto accaduto per merito del consigliere comunale “contrario” il 29 luglio in seno al Consiglio Comunale di Corigliano Rossano ed oggi, nella discutibile “conferenza stampa”, coglie l’occasione per precisare che l’ammodernamento della S.S.106 è stata approvata dopo 20 anni di confronto tra le Istituzioni dello Stato ed il territorio; l’Opera, considerata di interesse strategico nazionale, non arrecherà alcun danno al territorio ed all’ambiente come stabilito con apposito parere dal Ministero dell’Ambiente; il Contraente Generale che dovrà realizzare i lavori gode, oggi, di ottima salute ed è certamente pronto ad avviare l’Opera; il Ministro delle Infrastrutture ha, inoltre, dichiarato che intende commissariare il Megalotto 3.

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.