Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

RIACE, RICORDATA IERI MARY CIRILLO VITTIMA DI UXORICIDIO. UNA PANCHINA ROSSA IN PIAZZA BRONZI PER NON DIMENTICARE.

264

 

Sono passati 5 anni da quel maledetto giorno, il 18 agosto del 2014 quando un inspiegabile gesto del marito, ha tolto il dono più bello che Dio ci possa donare, la vita. Mary Cirillo a 5 anni dalluxoricidio manca a tutti, alla sua famiglia ai suoi amici e fortemente ai suoi figli, una mamma esemplare di 4 gioielli che non dimenticano. Ieri  “In memoria di me” un incontro a Riace nel ricordo di Mary Cirillo e di tutte le vittime del femminicidio, voluta dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Antonio Trifoli e dalla parrocchia e dalla pro loco “Citta dei Bronzi”. Un convegno nel tardo pomeriggio con esperti e poi una fiaccolata di bambini fino a piazza dei Bronzi a Riace Marina dove si è tenuto un flash mob ed una esibizione dell’accademia Cavallo. Li una panchina rossa, dopo il volo di palloncini rossi e bianchi, nel ricordo di Mary e delle altre vittime che spesso sono state dimenticate. Dire basta violenza sulle donne, coltivando il sentimento positivo, normale e civile, di contrastare ogni tipo di violenza contro l’essere umano, detentore di un tesoro che Dio gli ha donato e nessuno oltre che Lui può togliele. Oggi si è ricordata la povera Mary Cirillo che cinque anni fa, ha perso la vita prematuramente, vittima di violenza atroce dentro le mura domestiche,  che certo nessuno mai si sarebbe aspettato. In questa vicenda le vittime innocenti sono principalmente i quattro bimbi che da quel tragico giorno non hanno più né padre e né madre. 

GM redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.