Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

ROCCELLA COM’ERA: ‘A JANESTRA

78

L’associazione culturale “Roccella Com’era”, il cui scopo fondamentale è quello di contribuire alla conoscenza, alla valorizzazione, alla tutela e alla conservazione del patrimonio storico artistico e culturale di Roccella Jonica, ha allestito a Palazzo Carafa l’esposizione del ciclo di lavorazione della ginestra (in dialetto ‘a janestra).
A primavera inoltrata, anche nell’entroterra roccellese fioriscono le ginestre, piante robuste e vigorose che, soprattutto nel secolo scorso, venivano impiegate per la produzione di fibre tessili economiche.
In Calabria la tessitura era ed è un’arte radicata nella cultura della gente, una tradizione legata anche alla tessitura della ginestra.
Un tempo tutta la famiglia contribuiva alla raccolta della pianta in quanto proliferava in zone impervie come dirupi rocciosi e scoscese.
Si procedeva al raccolto nel periodo estivo quando, infatti, la ginestra raggiungeva la robustezza tale da farla resistere ai trattamenti a cui veniva sottoposta per la filatura.
E’, dunque, possibile in questa esposizione seguire le varie fasi della lavorazione:

  • La bollitura con l’aggiunta della cenere;
  • Il macero dei fasci in acqua corrente per circa due settimane che avveniva lungo le fiumare;
  • La scorticatura degli steli sulla sabbia della stessa fiumara per separare la fibra dall’anima interna;
  • La battitura con l’uso di robuste mazze di legno;
  • La cardatura ala fine di selezionare le fibre per la filatura con l’utilizzo di appositi pettini;
  • Infine, la filatura, fase più difficile dell’intero procedimento, che consiste nel trasformare la fibra in filato e a tal fine si usano diversi strumenti come la “canocchia”, il “fuso”, “l’arcolaio” e “l’aspo”.

Una volta completato l’intero procedimento si potranno tessere con il telaio, lenzuola, coperte e altro e troviamo all’interno dell’esposizione degli esempi.
Non solo, riconosciuta la sua robustezza, la ginestra fu utilizzata anche in agricoltura tessendo i cosiddetti “sacchi” per il trasporto di legumi, olive ecc.

 

 

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.