Serie B | Crotone corsaro al Picco di La Spezia. Cosenza ko in casa con la Salernitana

192

IL CROTONE PASSA AL PICCO 1-2 GRAZIE AD UNA DOPPIETTA DI SIMY E SALE A QUOTA 4 PUNTI IN CLASSIFICA.

Rispetto alla gara d’esordio contro il Cosenza, Stroppa cambia solo l’infortunato Spolli con Cuomo, impegnato sul centro destra della difesa a tre con Golemic centrale.

Inizia bene lo Spezia che arriva alla conclusione con Matteo Ricci dal limite, ottima la risposta di Cordaz in angolo. Ma da qui in poi sarà solo Crotone: al 12’ Simy, lanciato a rete viene fermato dall’arbitro per sospetto fuorigioco, 5 minuti dopo Capradossi lo atterra in area ma il signor Volpi lascia proseguire. Al minuto 22 Terzi stende Zanellato davanti a Kaprikas, questa volta è rigore senza alcun dubbio per l’arbitro e Simy (24’) lo trasforma superando il portiere di casa. Al 29’ arriva il raddoppio dei rossoblù ancora con Simy che riceve palla dall’ottimo Messias e dal limite lascia partire un destro chirurgico che si infila all’angolino basso alla sinistra di Kaprikas. Al 31’ Zanellato calcia al volo con la sfera che va di poco fuori sfiorando la terza rete. Nel finale di frazione lo Spezia riesce ad accorciare le distanze con un eurogol dell’ex Federico Ricci che da fuori area lascia partire un tiro perfetto che si insacca sotto il sette.
Nella ripresa parte subito forte il Crotone che con Barberis (50’) mette i brividi su calcio di punizione a Kaprikas, palla fuori di un soffio. Gli ospiti premono alla ricerca del pari ma la squadra di Stroppa concede poco o nulla. Il tecnico pitagorico concede anche due esordi in rossoblù a Vido (66’) e Marrone (76’). Al 73’ è Cordaz a salvare il punteggio su un destro al volo di Ferrer, 3 minuti più tardi invece è la traversa a negare la gioia del gol a Benali. L’ex Ricci ci prova di nuovo col sinistro, Cordaz manda in corner (77’). Al 78’ Terzi atterra in area Vido ma l’arbitro lascia proseguire. Nel finale gli squali potrebbero segnare la terza rete ma dopo 5 minuti di recupero il signor Volpi manda tutti negli spogliatoi.

IL CROTONE AGGANCIA COSÌ MOMENTANEAMENTE IN VETTA ALLA CLASSIFICA BENEVENTO ED EMPOLI. 

==========

 L’esordio stagione del Cosenza termina con una sconfitta contro la Salernitana. Decisiva la marcatura di Firenze che supera la difesa avversaria. Successo granata e vittoria che mancava al “Marulla” dalla stagione 2001/2002. 

Dopo il pareggio di Crotone arriva l’esordio casalingo del Cosenza che gioca con la Salernitana.  Il Cosenza parte con il 3-4-3 inserendo il tridente formato da Carretta, Baez e Pierini: assenti Litteri, D’Orazio e lo squalificato Sciaudone. Dall’altro lato, invece, la Salernitana opta per il 3-5-2 con la coppia Djuric-Jallow.

COSENZA, TRE OCCASIONI MA IL MATCH CON LA SALERNITANA 

Al minuto 5 tiro su calcio piazzato di Carretta e palla che termina nella posizione dove Micai può respingere senza problemi. Minuti iniziali durante i quali il Cosenza offre una maggiore propensione offensiva mentre gli ospiti provano il gioco in contropiede. Occasione del Cosenza mediante l’asse Carretta-Pierini: tiro ravvicinato del giovane attaccante rossoblù e parata di Micai. 

I calabresi insistono e al 40’ sfiorano la marcatura con un preciso calcio piazzato di Bruccini fuori di poco. Salernitana in cerca di sortite offensive ma la retroguardia rossoblù tiene testa. Nessun minuto di recupero e squadre che si recano negli spogliatoi.

ottoetrenta

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.