Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

SUL DOLORE NON C’E’ IMPOSIZIONE O RESISTENZA: LUCANO HA UN PADRE ANZIANO E MALATO DA RIABBRACCIARE

110

 Anche la Rifondazione comunista chiede che le istituzioni, “dal presidente della Repubblica che è anche presidente del Csm al ministero della Giustizia”, si attivino per permettere all’ex sindaco di Riace, Domenico Lucano, di poter tornare nel suo paesino per visitare il padre malato, e quindi “si adoperino per porre fine a questa persecuzione”. Lo scrive il partito in una nota, aggiungendo: “Debbono farlo ora e subito”.  “L’esilio di Domenico (Mimmo) Lucano dura ormai da quasi un
anno. Colpevole dichiarato del reato di solidarietà, forse il più grave e sovversivo in questo Paese in cui si gareggia a chi sparge più odio, l’ex sindaco di Riace continua a subire il divieto di dimora nel suo paese, in attesa che un processo fondato sul nulla riprenda le udienze – si legge nella nota – Mimmo ha un padre anziano e malato, vorrebbe poterlo abbracciare ma questo gli è proibito da una procura senza pietà. Lucano non chiede però pietà, ma di poter tornare a Riace da libero
cittadino, non in nome di caritatevoli concessioni”. 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.