LE DONNE E GLI UOMINI DI INSIEME PER CAULONIA PARLANO AL PAESE

206

E’ stato diramato da qualche giorno un comunicato dalle donne e uomini del gruppo politico cauloniese “Insieme per Caulonia”, i cui esponenti, in Consiglio comunale, sono: il vice Sindaco, Domenico Campisi, la presidente del civico consesso, Caterin Panetta, l’assessore Maria Grazia Dimasi, il consiglere Scicchitano. In esso si legge:
“Oltre due anni fa Insieme per Caulonia ha fatto una scelta di “saggezza e responsabilità”: tra ciò che sarebbe stato facile fare e ciò che era giusto, abbiamo puntato decisi sulla seconda opzione.
Giunti a metà del cammino, insieme ai nostri colleghi di maggioranza, ribadiamo la bontà di quella scelta.
Molte delle cose che abbiamo portato in dote all’attuale maggioranza e che sono nel nostro Dna sono state messe in pratica: grazie al nostro impegno è mutato l’approccio nella redazione dei bilanci comunali e alla gestione della cassa; negli uffici comunali è cambiato il modus operandi nella programmazione e nella realizzazione dei progetti e si è posto come principio imprescindibile quello della corretta gestione del patrimonio comunale e delle risorse a disposizione dell’Ente.
Abbiamo ben chiaro che le cose da fare sono ancora tante e che i processi di ammodernamento dell’Ente sono complessi e di difficile attuazione e spesso incontrano le resistenze di chi, nella cattiva gestione, prospera.
Il nostro senso di responsabilità ci deve portare a fare una seria autocritica, non solo a parole.
Cominciamo col dire che la nostra inesperienza (nessuno dei consiglieri di Insieme per Caulonia si era mai cimentato direttamente nell’amministrazione del Comune) ha in un certo senso rallentato il radicale mutamento delle modalità di gestione dell’Ente che ci eravamo prefissi fin dall’inizio.
Oggi siamo pronti ad assumerci nuove e maggiori responsabilità, politiche e amministrative: dobbiamo dare molto di più per rilanciare l’azione amministrativa, prefiggerci degli obiettivi prioritari e dare il massimo per raggiungerli: non è più tollerabile che in estate il centro storico si ritrovi spesso senza acqua; non è più tollerabile che solo una piccola percentuale di contribuenti paghi regolarmente i tributi; non è concepibile che la Marina non sia dotata di un ordinato e ambizioso progetto di sviluppo urbanistico, turistico e commerciale; né possiamo consentirci ulteriormente di illudere i concittadini che ancora popolano orgogliosamente il nostro entroterra.
Nell’immediato futuro dovremo concentrare la nostra attenzione e il nostro impegno su pochi progetti strategici che siano idonei a dare una prospettiva alla nostra comunità e dovremo occuparci delle emergenze che penalizzano larga parte della popolazione.
Per realizzare questo ambizioso programma non basterà soltanto il nostro impegno, del Sindaco e degli altri Consiglieri di maggioranza e di minoranza: per cambiare in meglio Caulonia è necessario stabilire un nuovo Patto tra i Cittadini, la Burocrazia comunale e la Politica: solo così potrà essere definitivamente abbandonata quella prassi politico-amministrativa, inaugurata alla fine degli anni settanta e perpetuatasi quasi ininterrottamente fino a oggi, finalizzata alla conservazione del potere fine a sé stesso in cambio dell’accettazione di una generalizzata quanto deleteria mancanza di rispetto per le regole del vivere comune.
Gli amici e gli elettori che, a fasi alterne, si sono avvicinati negli anni a Insieme per Caulonia e ai suoi rappresentanti avevano questa aspirazione: cambiare radicalmente il modo di amministrare il Comune dialogando sinceramente e fattivamente con i cittadini, occupandosi dei problemi e delle prospettive del paese senza cadere in sterili contrapposizioni personali: ed è su questo terreno che intendiamo rilanciare la nostra azione amministrava nei prossimi mesi.”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.