BIVONGI PUNTA SU CULTURA E TURISMO

119

A conclusione della stagione estiva l’Amministrazione Comunale di Bivongi, guidata dal sindaco Vincenzo Valenti, traccia un primo bilancio dell’attività amministrativa a pochi mesi dall’insediamento. 

            Il lavoro di squadra che è stato condotto in questo periodo ha ottenuto risultati inaspettati e consensi unanimi soprattutto nell’ambito delle manifestazioni estive e culturali che hanno ulteriormente qualificato l’intera comunità. Oltre all’evento principale   rappresentato dal “Mercato della Badia”, giunto alla 26^ edizione, e organizzato nel breve volgere di pochi giorni e con grosse difficoltà per la carenza di fondi, altro evento significativo, a coronamento di una lungo e articolato calendario estivo di attività, culturali, sportive e ludiche, è stata la rassegna di “Vini di-versi e Versi di-vini” dove, in una serata magica e ampiamente partecipata,  sono confluiti poeti, musicisti  e artisti di tutto il comprensorio con presenze gradite anche dal territorio pianigiano. Una manifestazione questa che, stante gli apprezzamenti ricevuti, sarà replicata per i prossimi anni a data fissa confidando nella partecipazione qualificata dei poeti a livello regionale, e con un riferimento alla poesia dialettale.   

            Non va, inoltre,  sottaciuta la manifestazione organizzata dalla Pro Loco quale la “Sagra del Vino”, appuntamento ultra trentennale, così come la rappresentazione teatrale dell’Associazione “Dietro le Quinte”, il concerto in piazza di musica lirico-sinfonica  del 15 agosto  a cura della parrocchia, la rassegna “Libri in Piazza” a cura della biblioteca comunale, il convegno medico-scientifico sul diabete, il convegno sull’emigrazione, quello sull’ecumenismo  e tante altre manifestazioni il cui elenco sarebbe veramente lungo ma che è servito per offrire ai tanti emigrati, villeggianti e turisti arrivati a Bivongi, veri momenti di svago e di spensierato soggiorno in uno dei territori più ricchi di opere d’arte, di incantevoli centri storici, di bellezze paesaggistiche suggestive e di tradizioni e tipicità enogastroniche uniche.

            Sul settore turistico, tuttavia,  sarà improntata l’ulteriore azione politica e amministrativa del Comune di Bivongi che, dopo aver partecipato ad alcuni bandi regionali e ministeriali sui grandi eventi e sul tema dei comuni montani di qualità, sta ora puntando, in associazione con i comuni della Vallata dello Stilaro, al bando dei Contratti Istituzionali di Sviluppo (CIS) di Invitalia per conto del Ministero per la Coesione Territoriale, per portare  all’attenzione dell’agenzia nazionale di sviluppo il recupero della struttura comunale di Bagni di Guida da destinare ad attività ricettive e la creazione di un sentiero pedonale per il trekking e per il mountain bike.

            Sotto questa nuova ottica si pone, inoltre,  la recente partecipazione del Comune di Bivongi ad “Aurea 2019”, la Borsa del Turismo Religioso, Culturale e Naturalistico in corso di svolgimento a Paola da ieri e fino al 29  settembre prossimo.

            Bivongi, con un proprio stand, è infatti l’unico comune, oltre a Caulonia,  a raccontare la Locride e la costa Ionica  proprio perché  la religione e la natura, ma anche l’enogastronomia e la cultura del piccolo  borgo, offrono in questo momento un’ampia e diversificata proposta turistica nel vasto panorama fieristico del turismo internazionale.

                                                                                                 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.