CONDOFURI: IL 5 OTTOBRE CONVEGNO SU “AUTISMO ED INCLUSIONE: ESPERIENZE A CONFRONTO”

651

Condofuri Marina (RC) , Sabato 05 Ottobre 2019. Centro Giovanile “Padre Valerio Rempicci”.  

Diamo vita ad una buona prassi che proviene dal basso “AUTISMO ED INCLUSIONE: ESPERIENZE A CONFRONTO” – Presentazione Corso di Formazione per docenti, professionisti ed educatori.

Sabato 05 Ottobre 2019 alle ore 9.30 si terrà presso la Sala Conferenze del Centro Giovanile Padre Valerio Rempicci un convegno dal titolo “AUTISMO ED INCLUSIONE: ESPERIENZE A CONFRONTO”, organizzato dall’Associazione culturale L’infanzia di Tom, in collaborazione con la Coop. Soc. La nostra Valle, nel quale i relatori presenti Prof. A. Passaro, Avv. E. Caridi, Dott.ssa M. Vitale, Dott. F. Rao, avranno l’opportunità di dialogare e confrontarsi su un tema attualmente dibattuto, quale è appunto l’inclusione del soggetto affetto da disturbo dello spettro autistico e rappresentare il contributo che gli stessi sono stati invitati a fornire durante il Corso di Formazione“ Il bambino con disturbo dello spettro autistico: ipotesi per un corretto trattamento educativo-didattico”  che partirà il prossimo 18 Ottobre.

Il corso di formazione, diretto ad insegnanti di sostegno e curriculari, operatori volontari e/o assistenti educativi, terapisti della riabilitazione, sarà articolato in sei lezioni frontali e lavori di gruppo, per un totale di 30 ore, darà l’occasione ai corsisti di misurare la loro conoscenza dell’autismo con professionisti del settore, acquisendo nozioni, metodi e strategie didattiche che saranno certamente utili nello svolgersi del lavoro quotidiano per l’inserimento e l’inclusione del bambino autistico in classe.

“Siamo riusciti a realizzare qualcosa di nuovo, qualcosa che sinora a Condofuri non era mai stato fatto – afferma l’Avv. Elisabetta Caridi, presidente dell’Ass. cult. L’infanzia di Tom – siamo riusciti a portare fuori un tema che per le famiglie è ancora un “tabù”; siamo riusciti a coinvolgere la collettività, a portarla fuori dal guscio ed a parlarne apertamente. Abbiamo supportato le famiglie che vivono quotidianamente questa condizione, con laboratori, sportelli d’ascolto, attività varie e continueremo a farlo anche quest’anno; inoltre, cercheremo di fornire ai docenti, operatori e professionisti numerose strategie didattiche, dialogheremo con loro su ogni aspetto che ruota intorno all’autismo, dai metodi riabilitativi alle normative più recenti e sarà certamente data occasione a tutti noi di crescere culturalmente e trovare insieme una linea condivisa per il bene di tutti i bambini e delle loro famiglie”.

 

 

 

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.