Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

ECCELLENZA | IL LOCRI PARTE SUBITO CON IL PIEDE GIUSTO LA PRATICA COTRONEI ARCHIVIATA IN 43′

69
Agli ospiti non basta l’esperienza di Arabia, Lorecchio e Riolo
Scorrano è costretto a mischiare le carte per il forfait di Saccà e l’infortunio di Foti dopo appena 19′
 

Buona la prima per il Locri di Umberto Scorrano: i padroni di casa (in campo in tenuta bianca) regolano già nella prima parte della gara, con il doppio vantaggio, il Cotronei di mister Trapasso e mettono in cascina i prime tre punti del torneo di Eccellenza.

Nel Locri è indisponibile il centrale difensivo Saccà, alle prese con un risentimento muscolare, mentre va in panchina capitan Libri; fascia a Bertini ed in avanti, all’inizio, il duo Le Piane-Zampaglione, con il primo più indietro dopo venti minuti per l’infortunio occorso a Foti e l’ingresso di Infusino in attacco. Gli ospiti, che presentavano un centrocampo di uomini di lunga esperienza come Arabia, Lorecchio e Riolo, non hanno granchè impensierito i padroni di casa, non riuscendo a rendersi pericolosi in avanti neppure dopo le segnature amaranto; tant’è che l’impegno di Franza, a parte una bella deviazione in angolo su calcio da fermo a giro di Riolo nella ripresa, si è limitato all’ordinaria amministrazione per l’intero arco della gara.

La cronaca. Si parte con due discese di Scuteri al 2′ ed al 4′, con Sposato che incorna sulla prima ed è bravo Iozzi a deviare in angolo, mentre sulla seconda non riesce a coordinarsi Zampaglione per deviare in porta. Schiaccia il destro Le Piane all’11’ da buona posizione ed al 16′ Locri in rete: traversone di Le Piane da destra e Zampaglione, appostato sul secondo palo, mette dentro di testa. Punizione di Riolo dalla distanza al 36′: facile Franza a terra; al 43′ raddoppio locrese: dalla bandierina a giro Dodaro, con Baccillieri che anticipa tutti sul primo palo e mette dentro di testa.

Nella ripresa non molto da segnalare, con tante sostituzioni da entrambe le parti ed un Locri che dimostra di poter controllare agevolmente la gara, mentre i giallorossi di Trapasso, pur cercando in qualche modo di reagire con gli uomini più esperti, non riescono a rendersi pericolosi ed il risultato non viene mai messo in discussione.

Solo due calci di fermo per rintracciare qualche pericolo dalle parti di Franza: la già descritta parata su Riolo alla mezzora ed un destro a giro di Lorecchio che colpisce la parte alta della traversa al 34′. È un buon Locri, che guarda con fiducia al campionato.

Carmine Barbaro (GAZZETTA DEL SUD)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.