RIPULITO LO SPIAZZO RETROSTANTE LA SPIAGGIA DI GROTTERIA MARE

419

Domenica 29 settembre, si è conclusa con successo la giornata di pulizia straordinaria del piazzale retrostante la spiaggia di Grotteria Mare, dove, dal nido presidiato nei giorni scorsi dai volontari del W.W.F. OA prov. RC, si sono schiuse 39 uova di tartaruga caretta-caretta, una specie fortemente minacciata d’estinzione anche dalla massiva presenza di plastica nei mari.

L’iniziativa- organizzata dall’ Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita con la collaborazione di MedAmbiente, di MoviMùndi, dell’ Osservatorio Rifiuti Siderno, della Società LocrideAmbiente e del Comune di Grotteria- è stata fortemente caldeggiata dagli stessi volontari del WWF che, nel corso dei dieci giorni di vigilanza del nido, hanno preso profonda consapevolezza dell’importanza che ha un ambiente dunale costiero- sgombero da rifiuti- per la preservazione dell’intero ecosistema marino. I tanti rifiuti raccolti, sono stati anche differenziati nelle varie tipologie previste dall’attuale normativa ovvero vetro, plastica, alluminio e secco non riciclabile.

Tuttavia, nonostante l’impegno dei numerosi volontari, il sito non può considerarsi totalmente ripulito- quindi privo di rischi anche di tipo  sanitario-  poiché ancora insistono tanti pneumatici ed altri rifiuti speciali anche pericolosi- come ad esempio le numerose lastre di eternit abbandonate nel vicino greto del torrente Torbido- la cui bonifica è al palo a causa  di un farraginoso rimpallo di competenze tra gli Enti cui spetterebbe l’intervento.

 

                               Il Presidente

dell’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita

                          Dr. Arturo ROCCA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.