SERIE C | CICLONE REGGINA, CAVESE ASFALTATA AL GRANILLO

238

Cinque a uno.  Il risultato di Reggina-Cavese racconta ampiamente quale sia  stata la differenza tecnica vista tra le due formazioni nella sfida valevole per il secondo turno del girone C di Serie C.

 
 
 

Ogni qualvolta la squadra di Toscano ha accelerato non ha lasciato scampo ad un avversario totalmente in balia dello strapotere tecnico della formazione amaranto.

Tre gol nel primo tempo, due nella ripresa. Tante occasioni da rete create e un solo tiro in porta subito: quello del rigore che è valso l’unica rete campana.

Serviranno altri banchi di prova, ma Reggio Calabria sa di avere una squadra in grado di far sognare una città intera.

La Reggina mette subito le cose in chiaro

Spinta da un Granillo incandescente, la formazione amaranto parte subito forte. Gli uomini di Toscano, in formazione ampiamente rimaneggiata per le assenze di Doumbia, Denis ,De Francesco  e De Rose, dopo i  primi minuti di duelli sviluppati a centrocampo, provano a far valere la maggiore qualità.

Il 3-5-2 di Toscano si avvale di un super Bresciani sulla corsia sinistra, preferito a Rubin.  Quando la palla viaggia sull’asse che parte da Sounas e arriva agli attaccanti sono dolori per la squadra di Moriero, vistosamente tramortita dall’impatto con il Granillo e con l’avversario.

Il piano di Toscano di tenere le linee strette e la difesa alta anestetizza qualsiasi tentativo offensivo degli avversari che avrebbero anche qualità per far male con uomini come Di Roberto e Russotto che, a livelli di Serie C, non hanno certo bisogno di presentazioni.

Al 21′ la Reggina è avanti con un ottimo schema su calcio piazzato: Sounas crossa sinistra, torre di Rossi per Corazza che sbuca sul secondo palo e fa esplodere lo stadio.

Il raddoppio potrebbe essere anche immediato, è lo stesso ex attaccante dal Piacenza, qualche minuto dopo, a fuggire via sulla destra e dal fondo a premiare il rimorchio di Sounas. Il giovanissimo portiere Bisogno è super reattivo e neutralizza il tentativo ravvicinato del greco.

Al 38′ una Reggina padrona del campo trova il raddoppio: è ancora una volta Sounas, più trequartista che mezzala, a incunearsi in area e a vedere ribattuto un rigore in movimento, sulla sfera si avventa Bianchi che calcia all’angolo trovando il palo, con la palla che sbatte sul palo e poi sulla schiena di Bisogno, prima di insaccarsi.

Dopo un minuto arriva anche il tris: Reginaldo recupera palla altissimo, scambio con Corazza e il brasiliano viaggia verso la porta prima di scaricare un destro in diagonale che vale ancora una volta le rete amaranto.

Al 42′, invece, Loiacono si fa puntare da El Ouazni e, un po’ ingenuamente, lo atterra in area. Dal dischetto si presenta Di Roberto che spiazza Guarna.

Reggina-Cavese: Sounas e Bellomo chiudono i giochi

Nella ripresa i ritmi si abbassano, per qualche minuto sembra che la Cavese abbia quantomeno la forza per provare ad accorciare ulteriormente le distanze.

Per gli uomini di Moriero resta solo l’illusione, perché quelli di Toscano si difendono bene e al 72′ piazzano il poker con un’azione da incorniciare: Sounas chiama il triangolo a Reginaldo dal limite dell’aria, il brasiliano serve il greco che si  inserisce in area e fa secco ancora una volta Bisogno.

All’87’ tocca  a Bellomo mettere il punto esclamativo sul match: strepitosa azione corale degli amaranto culminata da uno straordinario Reginaldo che trova il barese sotto porta che, al volo, non sbaglia.

E’ l’atto finale.

REGGINA-CAVESE 5-1

Marcatori: 20′ Corazza (R), 39′ aut. Bisogno (R), 40′ Reginaldo (R), 43′ rig. Di Roberto (C), 72′ Sounas (R), 87′ Bellomo (R).

Reggina (3-5-2): Guarna; Loiacono, Bertoncini, Rossi (74′ Marchi); Garufo (74′ Rolando), Bianchi, Salandria, Sounas (80′ Paolucci), Bresciani (64′ Rubin); Corazza (64′ Bellomo), Reginaldo. A disposizione: Farroni, Lofaro, Gasparetto, Nemia, Bezzon. Allenatore: Toscano.

Cavese (4-3-3): Bisogno; Spaltro (46′ D’Ignazio), Matino, Marzorati, Nunziante; Lulli, Castagna (65′ Stranges), Matera (46′ Favasuli); Di Roberto (46′ Addessi) , El Ouazni (65′ De Rosa), Russotto, Di Roberto. A disposizione: Kucich, Polito, Marzupio, Rocchi, Galfano, Guadagno, Goh. Allenatore: Moriero.

Arbitro: Paride Tremolada di Monza (Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto e Mattia Politi di Lecce).

Note – Spettatori 8100, di cui 143 ospiti. Ammoniti: Nunziante (C), Reginaldo (R), Rubin (R). Calci d’angolo: 2-2. Recupero: 1’pt; 3’st.

STRILL.IT

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 2° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.