Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

SERIE D | LA CITTANOVESE FINALMENTE CANCELLA LO ZERO IN CLASSIFICA

62

Pianigiani salvati da Spataro che para un rigore

Deludente pareggio ottenuto dai giallorossi contro il Nola. Pure il punticino guadagnato, che muove di poco una classifica asfittica, è stato messo a rischio, ma ci ha pensato Stoia subito dopo il riposo, al 3′, a mandare alle ortiche un calcio di rigore concesso ai campani.

Doveva essere la partita del riscatto e i giallorossi sono scesi in campo con buona determinazione: nuovo di zecca il modulo, non più il 3-5-2, ma un 4-4-1-1 (con Tripicchio dietro l’unica punta Silenzi) che avrebbe dovuto disorientare un avversario in emergenza, per le diverse assenze pesanti.

Nel primo tempo, manovra tutta in mano ai padroni di casa e almeno quattro nitide occasioni da rete fallite per difetto di mira (ben tre volte Tripicchio) o per bravura del portiere ospite su conclusione di Paviglianiti. E pur se la manovra giallorossa manifestava qualche appesantimento, le azioni-gol create, con il Nola quasi alle corde, lasciavano ben sperare per la ripresa.

Ed invece, tornati in campo, i pianigiani sono apparsi disuniti, sorpresi dalla diversa verve con cui i campani hanno ripreso a giocare, lenti e macchinosi. Peggio col passare dei minuti, quando pure la stanchezza si è fatta sentire e il gioco è diventato caotico. I due cambi operati da mister Franceschini proprio ad inizio ripresa non hanno contribuito a migliorare l’atteggiamento della squadra in campo. Per i padroni di casa, due le occasioni create prima della mezz’ora con un piazzato di Sessa e una incursione in area di Silenzi. Sul finire, un tiro piazzato di Mazzone, intervallato da due palle-gol degli ospiti con Mileto e Calise. Prima del triplice fischio, l’espulsione di Silenzi per un fallo a centrocampo.

Le interviste

Mister Franceschini ha commentato così il risultato: «Non abbiamo sfruttato le occasioni create, anche se pure gli ospiti ne hanno avute, ed è arrivato un pareggio. I cambi ad inizio ripresa li ho effettuati perché in quella zona del campo c’era qualcosa che non andava, ma la situazione non è cambiata più di tanto. Nel primo tempo abbiamo speso tanto, nella ripresa è venuto fuori anche il Nola e non siamo stati incisivi. È chiaro che dobbiamo rimboccarci le maniche, limitare gli errori sia in fase difensiva che sotto porta».

Flavia Bruzzese (GAZZETTA DEL SUD)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.