SERIE D | ROCCELLA SPINGE A VUOTO IL MURO DEL GIUGLIANO REGGE

203

Il ds Curtale: pesa la mancanza di un attaccante

Team amaranto ancora all’asciutto di vittorie in campionato. Pur, infatti, meritando il successo per le occasioni da rete create e per il gol del vantaggio, nel primo tempo, annullato per un inesistente fuorigioco all’attaccante Di Franco (calibrato colpo di testa ravvicinato), il Roccella di mister Galati si è dovuto accontentare di un pareggio nella sfida contro il coriaceo Giugliano. A parte il gol ingiustamente cancellato, sia nella prima frazione, sia nella ripresa, la compagine ionica ha più volte messo in difficoltà gli ospiti, sfiorando più volte il vantaggio con le conclusioni di Kamarà, Leveque, La Gamba, Faiello e Pascuzzi. È chiaro che l’assenza di un vero attaccante d’area (il portoghese Bryan Gomes non ha ancora ottenuto, per il tesseramento, il via libera dalla Lega) ha ancora una volta penalizzato negli ultimi sedici metri la squadra di Galati. Di spessore, comunque, è stata la prova dei nuovi arrivati: Malerba e Kamara ma anche quella fornita da Faiello, La Gamba e Leveque. Dal canto suo il Giugliano dopo un ottimo e intraprendente inizio di gara, col passare dei minuti, visti i pericoli creati dal Roccella, ha cominciato ad arretrare il baricentro del gioco, a difendersi con non meno di 7 giocatori dietro la linea della palla e a cercare di colpire i padroni di casa esclusivamente in contropiede. Con soli due punti in classifica dopo 5 gare disputate è chiaro che da qui in avanti il Roccella di Galati dovrà abbassare decisamente il piede sull’acceleratore.

Le interviste

«Anche se tutto sommato vincendo la gara contro il Giugliano non penso che avremmo assolutamente rubato nulla a nessuno viste le occasioni da rete create, è palese che l’assenza negli ultimi 16-18 metri di un attaccante d’area bravo, in ogni situazione, a “vedere” la porta e a finalizzare le nostre azioni offensive in gol, si sia fatta sentire». A sostenerlo alla fine della gara è stato il direttore sportivo del Roccella, Cecco Curtale.

Anche sul gol annullato al Roccella, il ds amaranto è stato molto chiaro: «Ho più di un dubbio, visto il comportamento dell’arbitro ormai pronto a convalidare la rete e a dirigersi verso il centrocampo, sulla esatta segnalazione di fuorigioco del segnalinee. A mio giudizio Di Franco al momento esatto del traversone era in posizione regolare».

Antonello Lupis (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.