5 Dicembre 2020

Sabato 26 ottobre presso l’auditorium dei Licei Mazzini di Locri, diretti dal dirigente scolastico, prof. Francesco Sacco, si è tenuto un reading event. L’iniziativa, organizzata dall’ottima Scuola Superiore locrese, e dall’associazione culturale “My S.O.U.L.”, è stata una testimonianza e segno di partecipazione alla campagna nazionale denominata “Illuminiamo il Futuro”, promossa da Save the Children, per dare educazione, opportunità e speranza ai bambini che vivono in Italia in stato di povertà educativa. L’evento ha visto la partecipazione di Carla Sorgiovanni responsabile dei progetti Save the Children per la Calabria ed è stato diretto alle classi del primo anno.
L’evento è stato aperto dai saluti del preside Sacco, che si è soffermato sull’importanza del contrasto alla povertà educativa per l’istruzione e della rilevanza delle attività che Save the Children promuove su tutto il territorio nazionale e internazionale ai quali ha fatto seguito la presentazione da parte di Carla Sorgiovanni dell’articolazione della campagna “Illuminiamo il Futuro” che vede impgnati, per l’arco di una settimana, numerosi enti tra scuole e associazioni, su tutto il territorio nazionale. Carla Sorgiovanni ha, inoltre, voluto fare omaggio alla scuola di una copia della recente pubblicazione dell’“Atlante per l’infanzia a rischio” dal titolo “Il tempo dei bambini” il cui scopo è “raccontare l’Italia dei bambini facendo largo uso dei dati e delle evidenze prodotte dalla ricerca statistica e sociale”.
L’evento di sensibilizzazione, ospitato e promosso per il secondo anno dalla scuola, ha visto protagonisti soprattutto gli alunni dei licei che hanno letto ai propri compagni alcuni significativi brani tratti da libri di narrativa più e meno recente. La lettura è stata sapientemente scandita da alcuni intermezzi musicali curati da un alunno del quinto anno che ha supportato e sostenuto gli interventi dei propri compagni. Lo scopo della manifestazione è stato quello di rendere presente ai partecipanti, e non solo, una drammatica realtà in crescita negli ultimi tempi (il numero dei bambini in povertà assoluta è triplicato negli ultimi 10 anni e la spesa pubblica a loro destinata continua a rappresentare una quota marginale degli investimenti) e contribuire a dare voce alla richiesta di migliori condizioni per “apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.