ALESSANDRO GASSMAN ESALTA I RAGAZZI DI “FELICI DA MATTI”

175

L’iniziativa racconta e valorizza le storie di persone e imprese che promuovono attività ecosostenibili

Per il popolare attoresono i “Green Heroes” della settimana

C’è anche la cooperativa sociale onlus “Felici da matti” presieduta da Maria Teresa Nesci, tra i “Green Heroes”, gli “eroi verdi” protagonisti di storie virtuose nel campo della sostenibilità ambientale e dell’economia circolare che meritano di essere conosciute e divulgate. Ad occuparsi della coop calabrese, attiva a Roccella da 16 anni in ambito ambientale e sociale, con un’attenzione particolare ala creazione di opportunità di lavoro per soggetti svantaggiati e già in passato più volte premiata per le idee e le buone pratiche legate alle attività di raccolta e riciclo di abiti usati, oli vegetali esausti e nella produzione artigianale del sapone, è stato Alessandro Gassmann. Il popolare attore romano, infatti, ha nominato qualche giorno fa attraverso il suo account Twitter e poi in un articolo su La Stampa – Tutto Green, i soci di Felici da Matti i “Green Heroes” della settimana. Si tratta di un’iniziativa che da alcuni mesi Gassmann, tra i più seguiti “green influencer”, sta portando avanti in collaborazione con alcuni esperti del Kyoto Club di Roma, per raccontare e valorizzare le storie di persone e imprese che promuovono attività ecosostenibili.

L’attore ne ripercorre la storia ponendo l’accento, alla luce del pensiero religioso che ha ispirato le origini della cooperativa e dell’enciclica sul rispetto dell’ambiente “Laudato sii” di Papa Francesco, sulla capacità di anticipare i tempi mettendo in atto già nel luglio 2013 un’innovativa attività di recupero e riciclo dell’olio vegetale esausto, affiancata anche da una campagna di sensibilizzazione sui danni ambientali derivanti dallo sversamento dello stesso in mare, con il progetto “Non buttarlo nel lavandino o siamo fritti”. Progetto da cui successivamente è derivata anche l’attività di produzione di un sapone artigianale aromatizzato al bergamotto. «Prima ancora che la Chiesa ufficializzasse il dovere dei cattolici di rispettare il pianeta, “Felici da matti” aveva tradotto in ecologia integrale un’indicazione che i fedeli non dovrebbero perdere di vista – evidenzia Gassmann. – Negli anni Felici da matti ha ampliato la sua rete a tutta la Calabria e oggi raccoglie 60 tonnellate di olio vegetale l’anno, le trasforma in prodotti per la cosmesi e la pulizia che vengono commercializzati on-line. I soci di Felici da matti – conclude – sono i #GreenHeroes che hanno anticipato un’enciclica con un’impresa reale, dimostrando che l’ecologia è sempre integrale, sempre di tutti».

STEFANIA PARRONE (Gazzetta del sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.