4 Dicembre 2020

Abbonamenti da sabato Prima serata il 9 novembreLa dirigente Maria Daniela Musarella vuole il massimo. Tra i protagonisti: Raoul Bova, Alessandro Preziosi, Nancy Brilli e altri ancora.

Raoul Bova, Alessandro Preziosi, Nancy Brilli, Tosca D’Aquino, Rossella Brescia e Michele Mirabella con l’Orchestra Mercadante ed altri ancora. È sempre più affascinante il “viaggio” culturale del teatro di Cittanova, la cui diciassettesima edizione prenderà il via il nove novembre con l’opera “Chi ruba un piede è fortunato in amore” (protagonisti Francesca Bianco ed Antonio Salines, quest’ultimo confermato direttore artistico e recentemente premiato quale miglior attore italiano) e si concluderà il 27 marzo con Biagio Izzo in “Tartassati dalla tasse” (dal prossimo sabato 19 ottobre, saranno messi in vendita i posti per i nuovi abbonati al teatro Gentile).

Quattordici spettacoli, di cui undici in abbonamento rispetto ai sette dello scorso anno, più l’evento speciale musicale del 28 dicembre con la PFM che canta De André e che rappresenta un punto di orgoglio per l’associazione organizzatrice Kalomena – che si appresta a celebrare il traguardo dei 25 anni di attività – essendo stato proprio il grande artista, nel lontano 1998, protagonista di un concerto memorabile al “Gentile”. Ancora, momento altamente qualificante, la produzione originale teatrale “Dedalo” (19 marzo) a cura della scuola di recitazione della Calabria, partner ufficiale del Giffone Film festival, con la quale “Kalomena” ha strutturato sinergie significative. Dunque, teatro di prosa e classico, commedie brillanti, cabaret e spettacoli musicali, caratterizzeranno una programmazione trasversale, con un calendario aperto alla pluralità dei percorsi artistici.

«Ripartiamo da una stagione che ha confermato i numeri record precedenti. Gli ottimi risultati realizzati ci hanno convinto ancor di più a investire le nostre energie per offrire anche quest’anno un cartellone ricco di spettacoli e di assoluto livello artistico» esordisce il presidente di “Kalomena” Girolamo De Maria che ritrova a suo fianco il Comune di Cittanova, il Consiglio regionale della Calabria, la Città Metropolitana e la Banca di Credito Cooperativo di Cittanova”.

D’altra parte, alcune emozioni della passata stagione sono ancora vive nel cuore degli spettatori. In particolare quelle regalate sul palco del “Gentile” dai “mostri sacri” Giovanni Allevi e Noa, con quest’ultima, fiera ed orgogliosa, nel ricevere dalle mani di Girolamo De Maria, il significativo riconoscimento “Ulivo-Mediterraneo”, simbolo della costruzione di ponti di dialogo con i popoli e le altre culture che si affacciano, come diceva Corrado Alvaro, sul nostro stesso mare. Tornando al cartellone, tra le novità, spicca, accanto agli otto spettacoli di prosa, il Cabaret-Fest con tre serate che vedranno protagonisti altrettanti grandi nomi nazionali del settore: Paolo Migone, Paolo Cevoli e Giobbe Covatti. Quest’ultimo, il prossimo 29 febbraio, con il suo spettacolo “Sei gradi”, affronterà il tema dei cambiamenti climatici nell’ambito del “progetto Teatro Studenti” che prevede appositi matinée per le ragazze ed i ragazzi delle scuole superiori del territorio. «È anche questa la sostanza del nostro progetto che non solo propone teatro, ma che vuole aiutare a crearlo e per questo guarda con particolare attenzione alla creatività giovanile – conclude Girolamo Demaria. Con due grandi missioni sempre nel cuore: generare ed alimentare un bene, qual è il Teatro Gentile, al servizio del territorio e consolidare l’identità della Rassegna ed il suo ruolo nel panorama regionale».

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.