COPPA ITALIA DILETTANTI | IL SAN LUCA NON SI FERMA LA REGGIOMED AL TAPPETO

454
Romero decide con un’azione personale al 92’
La squadra di Figliomeni con questo blitz mette un’ipoteca sulla qualificazione alla semifinale
 

Nella maggiore parte dei casi gare del genere vengono decise o da tiri da fuori area, oppure da qualche giocata del singolo. Il San Luca per aggiudicarsi la sfida di andata ha optato per la seconda ipotesi a pochi secondi dalla fine. Una vera e propria mazzata per la Reggiomediterranea oramai sicura di portare a casa un pareggio. Invece adesso diventa quasi un impresa per i reggini violare il fortino dell’Alvaro di San Luca con le oltre 1000 persone che sicuramente risponderanno presente alla gara di ritorno fissata per la metà di novembre. Viola tecnico dei reggini non presenta nello schieramento iniziale Piemontese (piccolo affaticamento muscolare) e Vitale andato in panchina. Esordio per il neo arrivato Di Domenico (ex Gela) ottima la sua prestazione per intensità carattere e circolazione palla. Formazione quasi tipo per Figliomeni con Romero inizialmente in panchina e senza lo squalificato Carbone. Portieri quasi mai impegnati se non da tiri da fuori area a inizio gara. Piace la ReggioMediterranea ( forse la migliore gara sin qui disputata) per grinta e carattere messo in campo. Il dubbio che rimane e che forse poteva cambiare la gara arriva al minuto 16° con un fallo commesso proprio sulla linea che delimita la zona dell’area di rigore (proteste per il calcio di rigore) La doppia beffa arriva con il solo calcio di punizione e senza nessuna ammonizione per il centrale di difesa ospite. Gli ospiti sempre lineari e disciplinati nel gestire la palla ci provano qualche minuto dopo con un traversone basso di Pelle ma non trova nessuno pronto rifinire.

Nella ripresa i locali sembrano calati. Calo che costringe il tecnico di casa ad effettuare un paio di sostituzione. L’asso nella manica invece il tecnico Figliomeni lo tira a pochi minuti dalla fine con l’argentino Romero. Ed è proprio lui al 92′ ad inventarsi la rete della vittoria. Parte da sinistra, si accentra con palla al piede, entra con caparbietà in area di rigore e conclude. Il tiro non estremamente violento viene toccato in maniera involontaria da Foti mettendo così ko il proprio portiere . Non c’è il tempo per reagire.

Nino Neri

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.