E’MORTO L’ EX PRESIDENTE DELLA PROVINCIA VINCENZO GALLIZZI

182

Esponente di rilievo del Psie della Camera del Lavoro, volle la strada Jonio-Tirreno

Il dottore Vincenzo Gallizzi, “vecchio leone” del socialismo calabrese, presidente dell’amministrazione provinciale di Reggio dal 1985 al 1990, si è spento domenica sera nella sua abitazione di Tritanti, popolosa frazione di Maropati dove oggi pomeriggio si svolgeranno i funerali. Aveva da poco compiuto 92 anni e fino a poche settimane addietro si mostrava lucido e, nonostante gli acciacchi fisici, smaniava per continuare a rendersi utile alla comunità cheaveva servito per decenni come medico condotto e ufficiale sanitario, come stimato cardiologo e come attento amministratore.

Vicino alla corrente di Giacomo Mancini, dopo essere stato membro dell’esecutivo provinciale e regionale nel 1976 è stato eletto componente del comitato nazionale del Psi. Assessore provinciale dall’80 all’85, è stato poi eletto presidente rimanendo in carica fino al 1990. È alla sua determinazione che si deve la realizzazione della strada a scorrimento veloce Jonio-Tirreno che ha posto fine alla secolare difficoltà di collegamento tra i due versanti reggini. Si è reso promotore di molte iniziative culturali e sin dal giorno della morte del suo amico e paziente Fortunato Seminara è stato convinto propugnatore della creazione di una Fondazione a che, con iniziative mirate, si occupasse della divulgazione della produzione letteraria dello scrittore.

Spirito battagliero, negli anni difficili del dopoguerra è stato segretario della Camera del Lavoro stando accanto ai braccianti ed alle raccoglitrici di olive che lottavano per il riscatto delle condizioni di vita e del lavoro.

Lascia un vuoto incolmabile in quanti lo conobbero e lo ebbero vicino come politico, come amministratore e come medico. Per volontà della famiglia, oggi nella sala consiliare di Maropati, comune del quale Gallizzi è stato sindaco fino a maggio 2015, sarà allestita la camera ardente dalle 9 fino alle 15, quando il feretro sarà trasferito nella chiesa parrocchiale di Tritanti per il rito funebre.

Saverio Zavettieri, sindaco di Bova Marina e compagno di tante battaglie, ha scritto che «con Gallizzi se ne va una parte importante della migliore storia socialista e democratica della Piana e della provincia, ma resta un patrimonio di idee e di lotte sociali e politiche che le nuove generazioni farebbero bene a non dimenticare».

(fonte gazzetta del sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.