GIOIOSA JONICA (RC): FINGE RAPIMENTO PER ESTORCERE SOLDI ALLA MADRE, 2 DENUNCE

1010

Un ventitreenne della provincia di Torino ha simulato di essere stato rapito per estorcere alla madre 32 mila euro. Il caso è stato risolto dai carabinieri dopo la denuncia della donna, residente a Castellamonte (Torino).

Il giovane è stato denunciato insieme a un presunto complice, un uomo di 33 anni di Gioiosa Jonica.

La donna si era presentata alla stazione di Castellamonte dell’Arma spiegando di avere ricevuto due telefonate, l’una del figlio e l’altra del sequestratore, descritto come un uomo dal forte accento calabrese. In seguito, sul cellulare, le erano arrivati dei messaggi con due fotografie che mostravano il giovane legato e imbavagliato.

Alle indagini hanno preso parte i carabinieri del nucleo operativo di Ivrea, della stazione di Gioiosa Jonica e del Ros. Il ventitreenne è stato individuato nella località calabrese sotto casa dell’amico: stava passeggiando con il cane.

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.